Serie A - Riparte il campionato per l'Udinese, si va nella tana del neopromosso Parma

La prima giornata propone subito uno scontro diretto tra Udinese e Parma, due squadre che lottano per lo stesso obiettivo: la salvezza.

Serie A - Riparte il campionato per l'Udinese, si va nella tana del neopromosso Parma
Lo stadio Ennio Tardini

L'estate più strana che il calcio italiano abbia mai vissuto sta per giungere al termine, ma prima c'è l'avvio del campionato, messo prima a rischio dal caso Chievo, poi in aria di rinvio dopo l'immane tragedia di Genova. Alla fine si giocherà e l'Udinese quindi tornerà a immergersi nella massima categoria. In casa friulana il pensiero è uno solo: evitare di rientrare nell'ennesima annata tribolata e conquistare una salvezza che sia tranquilla. La società, nonostante voti non benevoli da parte delle varie testate, ha cercato di fornire tutti gli elementi necessari a mister Velazquez per mettere in piedi una squadra all'altezza, ora tocca al tecnico spagnolo e ai giocatori centrare l'obiettivo. Alla prima giornata c'è subito uno scontro ad alta tensione, si gioca infatti all'Ennio Tardini, contro il Parma neopromosso e che ha lo stesso identico traguardo dei bianconeri.

Ritroviamo dunque, dopo circa quattro anni, il Parma in Serie A, una grande piazza stravolta dal disastro messo in piedi da Ghirardi e Leonardi e che ha vissuto il bluff Manenti. Dopo tutti questi problemi, gli emiliani sono riusciti a scalare le varie categorie del calcio italiano, ritornando tra i top. Il piccolo giallo dato dal celeberrimo sms di Calaiò è stato quasi definitivamente cancellato, con i 6 mesi di squalifica inflitti all'attaccante come unica pena. Il mercato, pur scattando in ritardo per i problemi giudiziari, ha portato tanti giocatori a mister D'Aversa, criticato nella stagione passata nonostante il secondo posto finale. Il tempo per amalgamarli tutti non è molto, ma la qualità per salvarsi c'è e non è poca.

Le ultime

"Sì c'è qualche problema in difesa, ma non cerchiamo alibi, in campo andranno comunque 11 giocatori. Bisogna avere una gestione oculata della rosa cercando allo stesso tempo di portare a casa dei risultati". Dobbiamo aspettarci dunque qualche novità rispetto a quanto visto contro il Pisa da parte di D'Aversa. Davanti a Sepe saranno confermati Iacoponi, Dimarco e Gagliolo. Potrebbe subentrare l'esperto Bruno Alves. In mezzo al campo Stulac sarà affiancato da Grassi e Rigoni. Davanti Di Gaudio sarà affiancato da Inglese e Biabiany.

"Prima della partita con il Benevento abbiamo avuto una situazione particolare, Musso infortunato, Scuffet in bilico e Nicolas era appena arrivato. Adesso ci pensiamo, analizzeremo i tre portieri e deciderò. La situazione dei tre giocatori arrivati è diversa. Ekong è pronto, settimana scorsa ha già giocato con il Bursaspor, è pronto, domani è già tra i disponibili. D'Alessandro negli ultimi 5 giorni non si è allenato normalmente, quindi non l'ho convocato. Teodorczyk non è pronto per giocare dall'inizio, ma ha una condizione fisica quasi normale e quindi potrebbe tornarci utile". Non scopre dunque le carte Velazquez, lasciando i dubbi per quanto riguarda la porta e la difesa. Nicolas contro il Benevento ha lasciato perplessi, mentre in precampionato ha sempre giocato Scuffet. Optiamo dunque per la seconda opzione. In difesa potrebbero esserci novità. A sinistra ci sarà uno tra Pezzella e Samir, più probabile il primo, per affiancare un centrale agile a uno più strutturato. Molla Wague vede insediata la sua posizione dal nuovo arrivo Troost-Ekong. Difficile un esordio dal primo minuto per il nigeriano, ma non si può escludere. In mezzo Mandragora e Fofana. Dietro all'unica punta Lasagna ci saranno De Paul, Barak e uno tra Machis e Pussetto, con il primo in vantaggio.

I Convocati

Parma

Portieri: Bagheria, Frattali, Sepe.

Difensori: Bruno Alves, Bastoni, Dimarco, Gagliolo, Gobbi, Iacoponi.

Centrocampisti: Barillà, Deiola, Grassi, Rigoni, Stulac.

Attaccanti: Biabiany, Ceravolo, Da Cruz, Di Gaudio, Inglese, Siligardi, Sprocati.

Udinese

Portieri: Gasparini, Nicolas, Scuffet  

Difensori: Ekong, Nuytinck, Opoku, Pezzella, Samir, Stryger, Ter Avest, Wague

Centrocampisti: Barak, Behrami, De Paul, Fofana, Mandragora, Pontisso

Attaccanti: Lasagna, Machis, Pussetto, Teodorczyk, Vizeu

Le probabili formazioni

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Dimarco; Stulac, Grassi, Rigoni; Di Gaudio, Inglese, Biabiany.

Udinese (4-2-3-1): Scuffet; Stryger Larsen, Molla Wague, Samir, Pezzella; Fofana, Mandragora; Machis, Barak, De Paul; Lasagna.