Juventus: le parole di mister Allegri in vista del match contro la Lazio
source photo: twitter Juventus FC

Juventus: le parole di mister Allegri in vista del match contro la Lazio

Le parole e impressioni del mister alla vigilia della sfida delle 18 contro la Lazio di domani.

francesco-bruni
Francesco Bruni

La Juventus, dopo la sofferta vittoria di Verona contro il Chievo, si prepara alla sfida di domani contro la Lazio allo Stadium. La prima anche di Ronaldo davanti ai suoi tifosi e il ritorno a casa di Bonucci. In conferenza stampa, Massimiliano Allegri pone attenzione sugli esordi, senza perdere il controllo: "Mi aspetto grande entusiasmo dell'ambiente Juve e dai tifosi, dopo la sconfitta dello scorso anno. Sarà la prima vera partita del nostro anno e dobbiamo essere concentrati, al di là di CR7 o di Bonucci. Leo gioca nella Juve e deve essere valutato dal campo e dalla prestazione che farà, come Ronaldo e tutti gli altri."

Sul ruolo di CR7 in campo e come può aiutare: "Ronaldo va servito in un unico modo: conoscendolo. Se lui tira sei volte in porta come a Verona, gli altri devono essere bravi a seguirlo e a essere presenti e attenti. L'unico modo per esserlo è lavoro e conoscenza settimanale. Della Lazio temo le ripartenze e la tecnica di Milinkovic-Savic. Dobbiamo evitare black-out, che non dobbiamo avere troppo."

Sulla domanda Mandzukic o Dybala con Ronaldo, Allegri è chiaro e sintetico: "Possono giocare entrambi o solo uno dei due con Ronaldo. Una partita è lunga, calda e possono succedere vari episodi. Ho 11 giocatori e tre cambi e giocheranno tutti. Ronaldo verrà convocato sempre anche se potrebbe partire dalla panchina. E' una variabile interessante sia al centro che a sinistra si adatta bene. Le partite sono lunghe e sono 11 e tre riserve a scendere in campo ci sarà spazio per tutti."

Aggiunge il mister bianconero: "Dobbiamo giocare ed essere semplici. Matuidi? Ho visto si allena bene e sta entrando in condizione, ma devo valutarlo. Stesso discorso su Dybala. Sono due ottimi e importanti giocatori, ma in mezzo e davanti abbiamo valide alternative. Devo fare delle scelte, gestire la rosa che ho a disposizione, soprattutto se giocheremo ogni tre giorni per lungo periodo di stagione. Dobbiamo rimanere concentrati sempre nella partita e partire umili e creare con pazienza il nostro gioco. Alex Sandro? Sta bene, è cresciuto tanto in questa estate, ma deve e può assolutamente migliorare di più durante le settimane." Allegri è carico, determinato per la partita e vuole vedere la sua Juve prendere sempre di più la sua indole nuova da guerriero condottiero per centrare trofei e titoli.

VAVEL Logo