Serie A - Grande Udinese per un'ora, poi la Samp non sfonda (1-0)
Una foto di De Paul, l'autore del gol oggi decisivo. | @Udinese_1896, Twitter.

Serie A - Grande Udinese per un'ora, poi la Samp non sfonda (1-0)

L'Udinese di Velazquez mette in mostra un gran calcio per un'ora abbondante di gioco. Poi la condizione cala e la Sampdoria esce, ma i blucerchiati raramente riescono a impensierire Scuffet, non trovando mai il passaggio giusto.

Mech867
Davide Marchiol
Udinese(4-3-3): Scuffet; Stryger, Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami (C) (Opoku, 90'+1); Fofana, Mandragora, Machis (75'); De Paul, Lasagna (Teodorczyk, 66'). All. Velazquez
Sampdoria(4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Linetty, Barreto, Jankto (Ekdal, 70'); Ramirez (Saponara, 59'); Defrel, Quagliarella (C) (Kownacki, 74'). All. Giampaolo
SCORE1-0, 10', De Paul.
ARBITROLa Penna. Ammoniti: Bereszynski (25' S), Gaston Ramirez (57' S), Murru (67' S), Nuytinck (86' U)
NOTSeconda giornata della Serie A TIM, Stadio Friuli (Dacia Arena), Udine.

L'Udinese di Velazquez inizia a mettersi in mostra. I padroni di casa annullano la Sampdoria nel primo tempo, trovando un gran gol di De Paul, servito da un Fofana sugli scudi. Poi nel secondo tempo le occasioni sciupate si fanno sentire, con i liguri che potrebbero trovare il pari nonostante un tempo quasi non giocato. Il dominio degli uomini di Giampaolo però non porta a nulla. Finisce dunque 1-0.

Udinese (4-3-3): Scuffet; Stryger, Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami (C); Fofana, Mandragora, Machis; De Paul, Lasagna.
All. Velazquez

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Murru; Linetty, Barreto, Jankto; Ramirez; Defrel, Quagliarella (C).
All. Giampaolo

PRIMO TEMPO

Subito inizio con il brivido per la Sampdoria, con Audero che non fida dei sue due centrali e si invola in un'uscita spericolata fuori area. La palla finisce tra i piedi di Machis, che tenta di approfittare della porta sguarnita, ma il venezuelano è troppo distante e manca il bersaglio. Bianconeri molto aggressivi, che mettono un po' alle strette i blucerchiati. Su calcio d'angolo la sfera finisce a Fofana fuori area, il francese prende la mira e scarica in porta, con Audero che in tuffo respinge. La squadra di Giampaolo è in difficoltà e l'Udinese la sblocca. In transizione Fofana prende palla e in velocità brucia Barreto, cambio di gioco che sorprende la difesa avversaria, De Paul è solo, si accentra e scarica sul secondo palo, non lasciando scampo al portiere avversario (1-0). Liguri che sembrano troppo spenti per essere veri. Fofana è inarrestabile, altra transizione, assist perfetto per Lasagna che in velocità supera Colley. KL15 però incomprensibilmente decide di sparare addosso ad Audero, non tentando nè il pallonetto nè il dribbling, e sciupando una clamorosa chance per il raddoppio.

L'ex Carpi sembra avere un po' le polveri bagnate e lo conferma al quarto d'ora, quando su corner ha la palla tra i piedi, ma calcia completamente a lato.  Sulle ali la squadra di Velazquez è una furia. Prima De Paul fa ammonire Bereszynski, poi Machis penetra, supera il marcatore e poi calcia in porta, con Audero che respinge con un bel riflesso. I ritmi, molto alti nella prima mezz'ora, inevatibilmente si abbassano, ma i bianconeri controllano senza affanni e cercando comunque il raddoppio. De Paul serve Lasagna che fa la sponda per Fofana, ma il tiro dell'ivoriano non trova fortuna. Il primo tempo dunque si chiude con il vantaggio delle zebrette.

SECONDO TEMPO

La Sampdoria deve per forza dare segnali di vita nella ripresa e infatti scende in campo con un altro piglio. Lancio dalle retrovie per Defrel. L'ex Roma controlla, si accentra per eludere Nuytinck e con un bel tiro fa la barba al palo. Seconda frazione di gara che comunque non regala per diversi minuti grandi azioni. I blucerchiati cercano di colpire in contropiede un'Udinese a caccia del gol per chiudere il match. Gli ospiti creano pericoli soprattutto con percussioni del trequartista, che i bianconeri faticano a contenere con il calo di condizione atletica. Batti e ribatti in area provocato proprio da Saponara, la palla finisce a Bereszynski, che dalla destra calcia trovando l'opposizione di Scuffet.

Ci prova anche Kownacki, ma senza fortuna. Nel finale la squadra di Giampaolo preme al massimo. Altro lancio per Defrel, controllo per cercare di svincolarsi dalla marcatura di Nuytinck e passaggio a Linetty che con una bordata fa volare Scuffet. È un vero e proprio assedio, i padroni di casa sono letteralmente chiusi nel bunker e si salvano con tante chiusure all'ultimo respiro. Ad allentare la pressione ci pensano Fofana e Teodorczyk. L'ivoriano serve il polacco che salta un uomo e centra l'esterno della rete. Sempre l'ex City in transizione trova Mandragora, il cui bolide viene alzato sopra la traversa da Audero. Finisce così. La Sampdoria non sfonda il muro dell'Udinese e torna a casa sconfitta, i tre punti restano in Friuli.

VAVEL Logo