Atalanta - Gasperini: "Non pensiamo all'Europa League, grande attesa per questa gara"
source photo: twitter Atalanta

Atalanta - Gasperini: "Non pensiamo all'Europa League, grande attesa per questa gara"

Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini, ha parlato in conferenza stampa della prossima sfida contro la Roma e del preliminare di Europa League. Ecco le sue parole.

antonio-abate
Antonio Abate

Gian Piero Gasperini non ha voglia di pensare al preliminare di Europa League e al Copenaghen. Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico dell'Atalanta allontana infatti le voci che vorrebbero una Dea profondamente rimaneggiata per la sfida contro la Roma: "Al Copenaghen cominceremo a pensare a partire da martedì. Per come la vedo io, l'Atalanta deve giocare senza fare calcoli. E una gara come questa, in posticipo al lunedì sera, in uno stadio come l'Olimpico e contro una grande squadra, va affrontata al meglio".

Importante, poi, la parentesi sulla Roma: "La Roma si è rafforzata e ringiovanita, inserendo alternative importanti. La considero tra le squadre migliori del campionato. Di Francesco ha fatto un grosso lavoro l'anno scorso e lo sta proseguendo bene. C'è grande attesa per questa partita. È vero che poi noi abbiamo giovedì un appuntamento importante col ritorno dei play-off di Europa League, ma in questo momento è giusto pensare solo alla Roma. La Roma  è un’assoluta protagonista del campionato. E' una trasferta complicata, pretendo il 100% della concentrazione".

Continua, Gasperini: "Davanti abbiamo più soluzioni, dietro per Palomino sarebbe utile rientrare anche in funzione dell'Europa League. Rigoni sotto l'aspetto atletico mi ha fatto una buona impressione e visto che non può giocare in coppa sarebbe bene fargli fare minuti, anche se il problema nel suo caso è la collocazione sul campo. Esterno, al posto di Gomez o in mezzo? Non abbiamo avuto tempo per provare queste soluzioni. Ali Adnan, al contrario, non mi sembra in condizioni perfette e non gioca una partita da tempo. Di sicuro non me la sento di modificare l'assetto della squadra dopo due anni. Cornelius? È convocato, può essere una carta da giocare"

In ultimo, una parentesi su Bryan Cristante: "Con noi ha fatto un percorso fantastico, mostrando maturità sia come giocatore come come ragazzo. Non è mai facile arrivare in una realtà nuova e di alto livello e farsi trovare pronti da subito. Io gli auguro di diventare un giocatore importante, per la Roma e per la Nazionale".

VAVEL Logo