Frosinone e Bologna non si fanno male, al Grande Torino finisce 0-0
Uno scatto dalla gara del Grande Torino. | @Frosinone1928, Twitter.

Frosinone e Bologna non si fanno male, al Grande Torino finisce 0-0

Ciociari e felsinei si specchiano sia da un punto di vista del modulo che del risultato. Primo tempo favorevole agli ospiti, ovvero gli uomini di Inzaghi, mentre nel secondo escono fuori i laziali, che però sprecano svariate occasioni da gol. Un punto ciascuno che muove le rispettive classifiche dopo le sconfitte maturate nella prima giornata.

raffaele-cautiero
Raffaele Cautiero
FrosinoneSportiello; Brighenti, Salamon, Krajnc; Zampano, Chibsah, Crisetig, Hallfredsson (Maiello, min.11), Molinaro (Beghetto, min.85); Ciano (Campbell, min.73), Perica. A disp: Bardi, Goldaniga, Capuano, Ariaudo, Besea, Ghiglione, Cassata, Matarese, Pinamonti. All. Longo
BolognaSkorupski; Gonzalez, Danilo, Helander; Mattiello, Poli (Orsolini, min.72), Pulgar, Dzemaili, Dijks; Santander (Destro, min.72), Falcinelli (Okwonkwo, min.83). A disp: Da Costa, Santurro, De Maio, Mbaye, Corbo, Calabresi, Krejci. All. F. Inzaghi
ARBITROManganiello (ITA). Ammoniti Perica (min. 61), Okwonkwo (min. 86), Krajnc (min. 87)
NOT2a giornata d'andata di Serie A 2018/19. Stadio "Grande Torino", Torino.

Frosinone e Bologna erano chiamate ad una svolta dopo le sconfitte patite nella prima giornata contro Atalanta e Spal. Una scossa che non è arrivata, o meglio lo è stata parzialmente, in quanto le due squadre hanno chiuso la sfida sul punteggio di 0-0. Un risultato frutto soprattutto dello speculare modulo tattico, infatti sia ciociari che felsinei sono scesi in campo con il 3-5-2 con Ciano e Perica a sfidare Santander e Falcinelli. A far la differenza è stata soprattutto la qualità del centrocampo, in particolare quello felsineo, che nel primo tempo si è messo in mostra con la produzione di diverse occasioni da gol sciupate dagli avanti bolognesi. Nel secondo tempo la musica è cambiata con i padroni di casa che hanno prodotto qualcosa in più, soprattutto con Chibsah, che al 69' ha sprecato la più colossale delle occasioni da gol. La partita si è così protratta fino al triplice fischio, con le due squadre che si sono alla fine accontentate del risultato che stava maturando. Per il Frosinone è comunque un buon punto di partenza, in particolar modo dal punto di vista prestazionale, mentre per il Bologna è un pareggio, ottenuto in trasferta, che serve a livello morale. Quindi sia Longo che Inzaghi possono trarre spunti positivi da questa sfida, che dovrà fare da viatico in vista degli incontri futuri che vedranno il Frosinone in casa della Lazio ed il Bologna contro l'Inter.

La prima occasione arriva al 6': Santander riceve bene in area di rigore, si gira e calcia, ma il suo tiro viene provvidenzialmente deviato sul fondo da Brighenti. Sul corner seguente la palla arriva a Falcinelli che prova la conclusione col mancino, ma il suo tiro si spegne ampiamente a lato della porta avversaria. Sessanta secondi dopo clamorosa occasione per i felsinei per andare in vantaggio: Dzemaili si ritrova tutto solo davanti a Sportiello, ma al momento della conclusione pecca di precisione in quanto il suo tiro viene prontamente respinto dall'estremo difensore ciociaro. Il Bologna continua ad insistere: Pulgar riceve da buona posizione e calcia in porta, ma il suo tiro viene abilmente contrato dalla difesa avversaria. Al 27' ancora Dzemaili si avventa su una palla vagante al limite dell'area e dalla stessa mattonella calcia in porta non centrando lo specchio, infatti la sfera si perde di parecchi metri a lato di Sportiello. Su capovolgimento di fronte il Frosinone va vicinissimo al vantaggio: Ciano porta palla sulla fascia destra, dopodichè crossa al centro verso Perica, il quale anticipa Danilo con un colpo di testa che viene contrato in calcio d'angolo da Skorupski. Sul corner seguente stacco di testa di Salamon, che termina largo. Su capovolgimento di fronte il solito Dzemaili innesca l'azione rossoblu, che prosegue con Falcinelli, il quale serve Poli, che controlla di mancino e scarica col destro, ma il suo tiro non risulta particolarmente preciso, in quanto Sportiello in tuffo riesce a respingerlo. Il Frosinone non si limita però soltanto a difendere e quando può attacca, come al 43' con Ciano che s'incarica della battuta di un calcio di punizione da posizione interessante, la sua esecuzione supera la barriera ma non Skorupski che blocca la sfera. Sulla parata del n.1 felsineo si chiude il primo tempo, con le due squadre che vanno all'intervallo sul punteggio di 0-0.

La ripresa si apre con il Frosinone intento a cercare il vantaggio: Chibsah avanza sulla trequarti ed una volta giunto ad una buona posizione calcia in porta, ma il suo tiro non impensierisce Skorupski, che blocca. Su capovolgimento di fronte Dijks si avventa su una palla vagante e senza pensarci su calcia in porta, ma il suo tiro viene neutralizzato in tuffo da Sportiello. Poco dopo Pulgar ha una buonissima opportunità per scoccare il destro, che viene respinto quasi sulla linea di porta da Molinaro, il quale salva i suoi dalla capitolazione. Al 60' torna a rendersi pericoloso il Frosinone su azione d'angolo, con Crisetig che pesca al centro Salamon, il quale incorna bene di testa, ma la sua conclusione non impensierisce Skorupski, che blocca centralmente. Nonostante la poca pericolosità i ciociari continuano ad attaccare con Chibsah, che serve Ciano, il quale controlla e conclude in porta, ma il suo tiro termina largo rispetto ai pali difesi da Skorupski. Padroni di casa ben più pericolosi al 69' con Chibsah che si ritrova a colpire di testa da ottima posizione, ma clamorosamente sbaglia l'incornata spedendo la sfera a lato della porta avversaria. Cinque minuti dopo ciociari nuovamente vicini al vantaggio: il neoentrato e neoacquisto Campbell crossa dalla sinistra verso Chibsah che non ci arriva per poco in scivolata per la deviazione vincente sottomisura. Dall'altra parte Pulgar tenta il tirocross su cui non si avventa però nessuno dei suoi compagni e termina sul fondo. L'occasione del n.5 felsineo è l'ultima della partita che si conclude sul punteggio di 0-0.

VAVEL Logo