Spal-Parma, partita che profuma già di sfida salvezza

Alle 18 al Dall'Ara sfida tra gli uomini di Semplici e i gialloblù di D'Aversa. Chi vince fa già un bel balzo in avanti

Spal-Parma, partita che profuma già di sfida salvezza
Twitter 1913parmacalcio

Anche se è soltanto la seconda giornata di campionato Spal-Parma assume il sapore di una partita già importante: con altri tre punti i padroni di casa salirebbero a quota sei e farebbero un bel balzo in avanti verso i fatidici 40 punti utili per la salvezza, inoltre arriverebbero al meglio alla trasferta col Torino, ultimo turno prima della sosta. Per gli uomini di D'Aversa invece, dopo il pari subito in rimonta con l'Udinese, che ha segnato il ritorno in Serie A dopo la storica tripla promozione dalla D, tornare a casa con dei punti garantirebbe fiducia e continuità in vista delle due difficilissime sfide con Juve e Inter a cavallo della sosta. Torna un altro derby d'Emilia 37 anni dopo l'ultima volta, ma in questo caso è la prima sfida nella massima serie. Nel precedente del 1985/86 giocato in serie C con Galeone e Sacchi sulle panchine vinse la Spal per 1 a 0.

La Spal, alla seconda di fila a Bologna, (dopo la vittoria di domenica scorsa in trasferta infatti anche le partite casalinghe saranno giocate al Dall'Ara), punta sulla coppia d'attacco Petagna - Antenucci, con importante investitura a centrocampo per Kurtic, match-winner il passato weekend con un fantastico destro dalla distanza. Cionek, Vicari e Felipe sono chiamati ad arginare Inglese, autore lo scorso anno con la maglia del Chievo di una doppietta contro la Spal e pericolo numero 1 dell'attacco ducale.

D'Aversa punta sul solito 4-3-3 e sorprende con Rigoni esterno alto, che affiancherà Inglese e Di Gaudio. Confermate in blocco difesa e centrocampo, stanno convincendo i nuovi acquisti, soprattutto Bruno Alves, Grassi e Stulac.

Queste le probabili formazioni: 

Spal (3-5-2): Gomis; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Kurtic, Costa; Antenucci, Petagna. All.: Semplici

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Alves, Gagliolo, Gobbi; Grassi, Stulac, Barillà; L. Rigoni, Inglese, Di Gaudio. All.: D'Aversa