Bologna: Inzaghi ha ancora tanto su cui lavorare

Anche contro il Frosinone, formazione che Inzaghi ha conosciuto in Lega B, il tecnico dei felsinei non ha saputo imprimere il proprio marchio al match. Di buono c'è solo il punto, ci sarà molto da lavorare.

Bologna: Inzaghi ha ancora tanto su cui lavorare
source photo: twitter Frosinone Calcio

Dopo l'inaspettata sconfitta contro la SPAL, anche in casa del Frosinone non s'è visto il miglior Bologna della stagione. Nonostante una fase di pre-campionato davvero convincente, i felsinei di Inzaghi sembrano faticare e non poco, perdendo punti contro dirette concorrenti per la salvezza. Nonostante un calendario particolarmente favorevole, i rossoblu non sono riusciti infatti a vincere, perdendo all'esordio ed impattando contro una rosa reduce da un bruttissimo KO nella prima giornata di Serie A: risultati troppo negativi per una rosa che avrebbe dovuto puntare ad una salvezza tranquilla.

Confermato il 3-5-2 rodato visto nella scorsa stagione con il Venezia, Inzaghi non ha però ripreso dai lagunari il cinismo sotto porta, con i vari interpreti offensivi davvero poco pungenti al momento di battere a rete. Falcinelli sembra il lontano parente di quello visto a Crotone, Santander deve ancora trovare la forma migliore, gli altri interpreti offensivi non hanno proprio preoccupato i portieri avversari. Soprattutto il nuovo acquisto Santander, nonostante le grandi sportellate fatte con la retroguardia ciociara. Troppo poco, per creare pericoli a Marco Sportiello.

Intervenuto in zona mista dopo il pari, il difensore del Bologna Mitchell Dijks ha parlato delle prestazioni insufficienti: "Abbiamo giocato bene nei primi trenta minuti, poi siamo calati. Abbiamo creato poche occasioni, non so cosa sia successo. In settimana ci siamo allenati bene e con passione, ma la gara è una situazione diversa dall'allenamento, incidono elementi come la pressione. Il gol fatica ad arrivare, dobbiamo continuare ad allenarci e lavorarci sopra, mi auguro che segneremo con l’Inter".