Frosinone: contro la Lazio Longo conferma la coppia Perica-Ciano
source photo: profilo Twitter @Frosinone1928

Frosinone: contro la Lazio Longo conferma la coppia Perica-Ciano

Derby di campionato, per il Frosinone di Moreno Longo, che nella sua terza esibizione stagionale affronterà una Lazio ancora a secco di punti. I ciociari confermeranno la coppia offensiva Perica-Ciano, Goldaniga è pronto a "far male" ad Acerbi.

antonio-abate
Antonio Abate

Subito sfida caldissima per il Frosinone di Moreno Longo. Dopo la batosta contro l'Atalanta e lo scialbo 0-0 con il Bologna, i ciociari si ritroveranno ad affrontare una Lazio infuriata e famelica, bisognosa di punti dopo le sconfitte subite da Napoli e Juventus. Contro i biancocelesti, la neo-promossa dovrebbe riconfermare il 3-5-2, modulo che comunque consente un equilibrio tattico ed una buona dose di azioni offensive. Nella giornata di ieri, durante l'allenamento, Longo ha valutato la condizione di alcuni calciatori: ancora differenziato per Halfredsson, Goldaniga e Ciofani.

Secondo le ultime di formazione, dato per certo il modulo detto sopra, sarà Marco Sportiello il portiere a protezione dei pali ciociari. Davanti a lui, la difesa a tre sarà formata da Brighenti, Salamon e Krajnc, in ballottaggio con Capuano. Chiavi della mediana affidate a Maiello, affiancato da Crisetig e Chibsah, che è però in ballottaggio con Soddimo e Cassata. Nessun problema in avanti, dove saranno Ciano e Perica i riferimenti offensivi. Scalpita Joel Campbell, la cui non perfetta condizione non convince Moreno Longo. Sulle fasce di centrocampo, infine, confermati Zampano  e Molinaro.

Intervenuto in esclusiva a Il Messaggero, è stato il difensore Goldaniga a parlare della prossima sfida: ""Il gol alla Lazio? E' stata un'emozione incredibile, era la mia prima da titolare in Serie A. Speriamo di ripeterci. Io alla Lazio? C'era stato un interessamento due estati fa. Con la Lazio sarà una gara difficile, ma non partiamo sconfitti. Il mio amico Acerbi? Mi farà piacere ritrovarlo. Chi perde offre la cena, speriamo che la paghi lui". 

VAVEL Logo