Milan, vittoria nel finale contro la Roma: l'analisi di Gattuso

Le parole del tecnico rossonero: "C'era rammarico a Napoli, abbiamo giocato meglio oggi rispetto a sabato scorso. Ci sono anche gli avversari".

Nel primo anticipo della terza giornata il Milan ha battuto per 2-1 la Roma. A decidere il match al 95esimo è stato Patrick Cutrone sul bell'assist di Higuain; i giallorossi erano riusciti a pareggiare con Fazio la rete con cui Kessie aveva portato in vantaggio i padroni di casa. 

Rino Gattuso ha commentato ai microfoni di Sky Sport la vittoria. Il Gol di Cutrone può essere la svolta?: "Siamo alla seconda giornata e già parliamo di svolta. C'era rammarico a Napoli, abbiamo giocato meglio oggi rispetto a sabato scorso. Ci sono anche gli avversari. Non posso parlare di svolta alla seconda giornata, viene messo in discussione tutto. Sono tranquillo perché so come lavorano questi ragazzi, oggi abbiamo fatto molto meglio sulla mentalità e sul saper soffrire, non possiamo pensare di comandare il gioco per 90 minuti. A livello caratteriale siamo due gradini sotto rispetto a quando giochiamo con la palla".

Il tecnico del Milan ha commentato la prova di alcuni singoli, Biglia: "Biglia è fondamentale a livello tecnico e soprattutto tattico, ci ha salvato in molte occasioni, riesce a stare sempre nella posizione giusta. Con i carichi di lavoro la squadra non è ancora brillantissima, possiamo ancora migliorare su questo aspetto, possiamo trovare qualche giocatore con la gamba più brillante" e Higuain: "Higuain è uno degli artefici nel gioco corale, dobbiamo andare a creare qualche pericolo alla squadra avversaria e non mi piace come attacchiamo la profondità quando Higuain viene incontro".

Gattuso potrebbe riproporre proprio il Pipita con Cutrone?: "Dipende, dobbiamo vedere. Patrick è un giocatore che conoscete tutti, ha il veleno addosso, sta avendo poco spazio per quello che si allena, ci sarà spazio per tutti tra due settimane inizieremo a giocare ogni due giorni"