Roma, chi sono le avversarie del girone G
twitter.com

Roma, chi sono le avversarie del girone G

L'analisi delle tre squadre che la Roma affronterà in Champions League.

LoreSchirru
Lorenzo Schirru

La Champions League è finalmente tornata e i gironi che daranno il via alla massima competizione europea sono stati completati nella giornata di ieri presso la bellissima ed incantevole città di Montecarlo. Purtroppo il tanto atteso sorteggio non ha sorriso a Napoli e Inter mentre ha lasciato un sorriso a metà sui visi dei tifosi di Roma e Juventus. La squadra di Eusebio Di Francesco è stata posizionata nel girone G assieme ai campioni in carica del Real Madrid e le incognite Viktoria Plzen e CSKA Mosca.

REAL MADRID - Tutti conoscono la squadra spagnola; pluricampione di Spagna e di Europa, i Blancos hanno sofferto nel corso dell'estate tantissimi cambiamenti che hanno messo in dubbio e in discussione la loro possibilità di presentarsi per il quarto anno consecutivo alla finale della competizione più famosa d'Europa che quest'anno avrà sede proprio a Madrid ma nello stadio della rivale, l'Atletico Madrid, nel bellissimo Wanda Metropolitano. Il primo cambiamento che ha scosso particolarmente il cuore dei tifosi madrileni è stato sicuramente l'addio alla panchina di Zinedine Zidane che, al momento, è ancora senza panchina. Il secondo cambiamento è stato, invece, l'addio di Cristiano Ronaldo che ha scelto di abbandonare la capitale spagnola per vari motivi fra nuove sfide, nuovi stimoli, voglia di mettersi in gioco e, si vocifera, motivi finanziari. Ecco, dunque, l'entrata di Julen Lopetegui, ex commissario tecnico della Spagna, che porta con sè un bagaglio ricco di esperienza e, soprattutto, tante ambizioni come, per esempio, vincere la sua prima Champions League. Ronaldo e Zidane a parte, i blancos non sono cambiati radicalmente. Luka Modric è rimasto, Karim Benzema e Gareth Bale restano le certezze dell'attacco e la difesa è intoccabile. Vincitrice delle ultime tre edizioni della Champions League, il Real Madrid è partita forte in campionato vincendo le prime due partite con Getafe e Girona. Come potrebbe schierarsi la squadra spagnola in vista del doppio confronto che vedrà i giallorossi di Di Francesco sulla sua strada? L'opzione più probabile è vedere la stessa formazione che ha affrontato il Girona, match terminato sul 4-1 per galacticos; 4-2-3-1 come modulo di partenza con uno tra Keylor Navas e Thibaut Courtois a difendere i pali. I quattro di difesa verranno composti dai terzini Marcelo e Daniel Carvajal mentre al centro confermatissimo Sergio Ramos, vincitore del titolo di miglior difensore della Champions League, che farà coppia con Nacho Fernandez e Raphael Varane. Infatti, come si è potuto constatare dall'ultimo match di campionato, è partito titolare il difensore spagnolo lasciando presagire il fatto che il neo campione del mondo non abbia ancora raggiunto la condizione giusta per affrontare una partita dal primo minuto. Davanti alla difesa spazio a Casemiro e Toni Kroos in attesa di un rientro nella condizione atletica da parte di Luka Modric. Dietro la punta, che si riconosce nel nome di Karim Benzema, giocheranno con tutta probabilità Gareth Bale e Marco Asensio sulle fasce mentre Isco prenderà la posizione del trequartista. Ma le opzioni per Lopetegui sono tante e, in caso di rientro di Modric, si potrà optare anche per il 4-3-3 o il 4-3-1-2, in particolar modo a seguito dell'acquisto di Mariano Diaz dal Lione per 22 milioni di euro. Nell'ultimo confronto, nella stagione 2015/2016, la Roma perse entrambi i match per 2-0.

CSKA MOSCA - La squadra di Victor Goncharenko è stata l'ultima squadra a cui Francesco Totti è riuscito a segnare un gol in Champions League. L'ultimo scontro fra i russi e i giallorossi è stato nella stagione 2014/2015, sempre nella fase a gironi. All'andata la Roma si impose con un perentorio 5-1 mentre al ritorno il tabellino recitava un 1-1 che compromise il passaggio agli ottavi di finale della squadra della capitale. Nel corso del mercato estivo i russi hanno perso vecchie glorie come Sergej Ignashevich, Aleksej Berezuckij e Vasili Berezutski, oltre al gioiellino Aleksandr Golovin, messosi in mostra durante il mondiale russo e passato in al Monaco per un cifra vicina ai 30 milioni di euro. Tuttavia il mercato in entrata non è stato dei migliori; spicca la presenza di due vecchie conoscenze del calcio italiano: Abel Hernandez, passato tra le file del Palermo, e di Hordur Magnusson, ex giocatore di proprietà della Juventus girato in prestito al Cesena. Oltre nel poter rivedere un confronto fra due ex Palermo, Hernandez e Javier Pastore, si potrà assistere all'ennesima entrata in campo di un veterano del calcio russo come Igor Akinfeev che ha recentemente rinnovato il suo contratto fino al 2022. Il portiere russo ha dimostrato di esere ancora in grado di dire la sua in grandi palcoscenici nonostante l'età di 32 anni in particolar modo a seguito della grande prestazione disputata contro la Spagna, eliminata clamorosamente dalla Russia. Ecco quale potrebbe essere la probabile formazione della squadra che, nella scorsa stagione, è terminata al secondo posto del campionato russo, alle spalle della Lokomotiv Mosca: 3-5-2 con i difensori Chernov, Vasin e Magnusson che difenderanno la porta di Akinfeev. A centrocampo spazio al talento russo Mario Fernandez sulla corsia destra mentre quella opposta verrà occupat da Shennikov. In mezzo spazio a Dzagoev, Bijol e Vlasic. In avanti la titolarità sembra essere affidata a Chalov e Abel Hernandez. 

VIKTORIA PLZEN - L'ultima squadra che affronterà la Roma nella nuova edizione della Champions League è la squadra della Repubblica Ceca. Nonostante giochino all'interno di un ambiente in cui non emergono grandi talenti, il Viktoria di Pavel Vrba è partito alla grande in questa stagione vincendo sei partite su sei e vedendo il nome del loro attaccante Michael Krmencik spiccare più in alto di tutti nella classifica dei capocannieri della 1. Liga, la Serie A ceca, con 7 gol complessivi. Nell'ultimo match, disputato in trasferta sul campo del Dukla Praga, Krmencik si è reso protagonista assoluto del match segnando una tripletta: il risultato finale è stato di 5-1 per gli ospiti. La squadra ceca potrebbe essere schierata nel seguente modo da Pavel Vrba: 4-2-3-1 con Kozacik a difendere i pali, Reznick terzino destro e Limbersky terzino sinistro mentre Pernica e Hubnik saranno i difensori centrali. Horavc e Hrosovky sulla linea della mediana mentre Petrzela, Cermak e Kopic agiranno alle spalle di Krmencik. A seguito dell'esito del sorteggio, il tecnico della squadra Vrba ha rivelato come si sia realizzato un sogno per i suoi giocatori: "I miei giocatori volevano pescare l Real Madrid e così è stato. Sarà una notte e un giorno meraviglioso non solo per la città di Plzen ma anche per tutto il calcio ceco. Sono sicuro che siamo in grado di lottare per il terzo posto". 

Con un girone così le aspettative per la squadra di Di Francesco sono quelle di un passaggio agli ottavi come seconda classificata.

VAVEL Logo