Roma sconfitta, sembra manchi qualcosa
Twitter OfficialASRoma

Roma sconfitta, sembra manchi qualcosa

Ieri i giallorossi sono sembrati ancora imballati, ma anche privi di idee. Di Francesco deve fare i conti con le critiche.

Mattia29
Mattia Dottavio

Il gol di Cutrone sull'ultimo pallone toglie alla Roma la possibilità di tornare da San Siro almeno con un punto, facendo piombare Di Francesco al centro delle critiche. Non è piaciuto il 3-4-2-1 iniziale e infatti il primo tempo dei giallorossi è stato tutt'altro che positivo.

Rispetto alla passata stagione sembra mancare la solidità difensiva, il gol di Kessie è un insieme di errori: Fazio concede il cross basso a Rodriguez, sul secondo palo Marcano e Kolarov si perdono il centrocampista del Milan. L'impiego dall'inizio di Karsdorp è stato un azzardo non ripagato, Pastore non sembra a suo agio, un po' spaesato e fuori ruolo e Nzonzi necessita di tempo per adattarsi. Nella ripresa l'ingresso di El Shaarawy per Marcano ha dato nuova linfa, la Roma ha guadagnato campo, anche se il gol di Fazio è arrivato sugli sviluppi di un calcio piazzato. Poi di nuovo il buio, i ritmi sono calati, ma almeno il pareggio sembrava in cassaforte. Arriva invece la palla persa in uscita da Nzonzi, Higuain serve Cutrone che trafigge Olsen, ma la difesa giallorossa è in bambola. Manolas e Fazio si fanno prendere alle spalle, De Rossi rientra, ma così facendo è l'unico a tenere in gioco il giovane attaccante rossonero.

E purtroppo per Di Francesco queste due settimane saranno contrassegnate da feroci critiche, la Roma soprattutto dal punto di vista fisico è in ritardo di condizione, il finale con l'Atalanta è stato a tratti imbarazzante. Nel mirino della piazza inoltre c'è Monchi, adesso che è stato lasciato andare anche Strootman manca esperienza a centrocampo (i tifosi non hanno digerito nemmeno la cessione di Nainggolan per di più all'Inter dell'ex Spalletti) e a Boccea infatti è stato esposto uno striscione contro la società rea di pensare solo alle casse finanziarie e non ai risultati sportivi. Per fortuna adesso c'è la pausa, a Di Francesco il compito di trovare la quadra giusta, in fondo è solo l'inizio di una stagione lunghissima.  

VAVEL Logo