Serie A- Vince solo la noia tra Chievo ed Empoli (0-0)

Partita tattica che non regala nulla su cui riflettere con solo la paura di perdere.

Serie A- Vince solo la noia tra Chievo ed Empoli (0-0)
https://twitter.com/ACChievoVerona
CHIEVO
0 0
EMPOLI
CHIEVO: CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Tomovic, Rossettini, Bani, Barba; Rigoni (72′ Depaoli), Radovanovic, Obi (82′ Kiyine) ; Birsa; Djordjevic, Stepinski (63′ Giaccherini) :A disposizione: Semper; Seculin; Tanasijevic; Pucciarelli; Leris; Burruchaga; Depaoli; Pellissier; Jaroszynski; Meggiorini. Allenatore: Lorenzo D’Anna
EMPOLI: EMPOLI (4-3-1-2): Terracciano; Di Lorenzo, Maietta, Silvestre, Antonelli (13′ Pasqual); Krunic, Capezzi, Acquah; Zajc; La Gumina (77′ Mraz) Caputo. A disposizione: Provedel; Fulignati; Brighi; Veseli; Traorè; Bennacer; Marcjanik; Rasmussen; Ucan; Mchedlidze. Allenatore: Aurelio Andreazzoli.

Chievo ed Empoli allo stadio Bentegodi decidono di non farsi male e dividersi la posta in palio: 0-0 il risultato finale. Partita che doveva dare risposte per la lotta salvezza, ma le due squadre lasciano vincere solo la paura.

LE FORMAZIONI

Clivensi con un 4-3-1-2 con Birsa a sostegno di Djordievic e Stepinski, con il rientro di Sorrentino in porta. Empoli che schiera un 4-3-3 con Zajc più trequartista a sostegno di La Gumina e Caputo. 

LA CRONACA DELLA PARTITA 

Primo tempo che vede al 13' un tiro provato da Krunic, ma palla ampiamente a lato. Alla fine del primo tempo, Zajc riceve un cross perfetto in area, ma il colpo di testa finisce alto sopra la traversa. Al 37' ci prova Obi per il Chievo, ma la palla finisce fuori ampiamente.

Nella ripresa partita che prova a cambiare un po i toni, ma è sempre la squadra ospite a provarci. Al 57' La Gumina aggancia un pallone preciso, ma solo davanti al portiere spreca la ghiotta occasione. Al 74' il VAR annulla un gol ai toscani per fuorigioco tra le proteste degli azzurri.

Negli ultimi minuti succede poco o nulla. Vince solo la paura e un punto che non serve a nessuna delle due compagini. Empoli che ottiene il primo pareggio e sale a quota quattro in classifica, ma dimostra ogni limite possibile. Chievo che ottiene il primo punto, ma fa un ulteriore passo indietro dopo i sei gol presi a Firenze e a cui D'Anna dovrà restituire quella forza agonistica vista nella partita contro la Juve.