Alla Lazio basta Luis Alberto: Frosinone battuto 1-0
source photo: twitter Frosinone

Alla Lazio basta Luis Alberto: Frosinone battuto 1-0

Prova sufficiente dei biancocelesti, che nonostante le molte occasioni sprecate alla fine la sbloccano con Luis Alberto. Prima vittoria stagionale e morale di nuovo su. Notte fonda per il Frosinone, che dovrà cambiare dopo la sosta.

antonio-abate
Antonio Abate
LAZIOStrakosha; Wallace, Acerbi, Radu; Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto (Badelj, min. 89), Immobile (Caicedo, min. 85).
FROSINONESportiello; Brighenti, Salamon, Capuano; Zampano (Ghiglione, min. 70), Cassata (Soddimo, min. 81), Maiello, Chibsah, Molinaro; Ciano Perica (Ardaiz, min. 71).
SCORE1-0, min. 48, Luis Alberto.
ARBITROCalvarese (ITA). Ammoniti: Brighenti (min. 3), Parolo (min. 19), Ghiglione (min. 90'+2')
NOTStadio Olimpico di Roma, gara valida per la Serie A TIM 2018/19.

Buona prova della Lazio di Simone Inzaghi. Contro un Frosinone ordinato ma poco pungente, i laziali conquistano la prima vittoria stagionale, cancellando le delusioni avute con Juventus e Napoli. Dopo un primo tempo ricco di potenziali occasioni, ci pensa Luis Alberto a fare 1-0 poco dopo la ripresa, risultato che i laziali hanno controllato fino al triplice fischio del signor Calvarese.

Padroni di casa che scendono in campo con il 3-4-2-1. Davanti a Strakosha, terzetto difensivo composto da Wallace, Acerbi e Radu. Lucas Leiva il mediano, affiancato da Parolo e dalla "cerniera" Milinkovic-Savic, incaricato di collegare centrocampo ed attacco. Luis Alberto alle spalle di Immobile, affiancati in fase offensiva dagli esterni Marusic e Lulic. Un coperto 3-5-2 per gli ospiti ciociari, che si affidano a Perica e Ciano in attacco. Sportiello in porta, protetto dal tris di centrali Brighenti-Salamon-Capuano. Chiavi del gioco affidate a Maiello, supportato da Cassata e Chibsah. Completano l'undici di Moreno Longo, Zampano e Molinaro.

Parte subito forte la Lazio, che già al terzo minuto di gara rischia di passare in vantaggio grazie a Sergej Milinkovic-Savic. Il serbo, colpisce infatti di testa da calcio di punizione, partendo però da posizione irregolare e costringendo Calvarese ad annullare il goal dopo aver consultato il VAR. Spinge, la Lazio, che forte del miglior tasso tecnico cerca di mettere alle corde la neopromossa ciociara. Al quarto d'ora di gioco, i biancocelesti sfiorano ancora il goal con Parolo, che riceve in area da Lulic trovando solo il palo con un colpo di testa. Dopo una fase di sofferenza, il Frosinone cerca di affacciarsi intorno al ventitreesimo, sfruttando molto l'ampiezza del gioco. I biancocelesti recuperano però il controllo un minuto dopo, quando è sempre Milinkovic-Savic a fallire clamorosamente il vantaggio.

Duettando con Immobile, il serbo arriva a tu per tu con Sportiello, bravissimo ad uscire e a proteggere il risultato di parità. Pericolosi in ripartenza, i ciociari sfiorano il vantaggio alla mezz'ora con Cassata, che dal limite prova un tiro a giro murato dall'attento Acerbi. Inzaghi, dopo l'azione, scuote la testa pretendendo di più dai suoi ragazzi. La Lazio continua a spingere fino al duplice fischio del signor Calvarese, non trovando però il goal. A sfiorarlo è ancora Milinkovic-Savic, che al 42' tira da fuori senza trovare lo specchio. Cinque minuti dopo prima vera chance per il Frosinone, quando è Perica a concludere con un diagonale trovando l'ennesima, decisiva, respinta di Acerbi.

Seconda frazione con la Lazio immediatamente in avanti. Al 49', dopo i tiri ribattuti di Immobile e Lulic, ci pensa Luis Alberto ad avventarsi sulla palla e a battere Sportiello, per la gioia del pubblico di casa. La rete del vantaggio laziale addormenta la sfida, con la Lazio che non ha fretta di creare pericolose verticalizzazioni. Controllando ed attaccando al momento giusto, i padroni di casa si affacciano pericolosamente dalle parti di Sportiello, come conferma l'ennesimo tiro di Milinkovic-Savic all'ora di gioco: il suo bolide dai trenta metri non trova però fortuna. Cinque minuti dopo, da corner, scivolata di Acerbi che manda di poco a lato. 

Continuando ad attaccare, la Lazio sfiora il 2-0 con Luis Alberto, che direttamente dalla bandierina quasi beffa Sportiello. La troppa sicurezza quasi beffa però i padroni di casa, che al 74' quasi rischiano di subire il pari. Pronto ad avventarsi su un cross di Molinaro è infatti Ardaiz, frenato da una provvidenziale chiusura di Acerbi. Appena un minuto dopo ci pensa Immobile a spaventare Sportiello: il 2-0 viene però sventato da un'entrata incredibile di Capuano. Succede poco altro fino al novantesimo, con la Lazio che conquista la prima vittoria stagionale. Migliore in campo per i padroni di casa, Milinkovic-Savic, per gli ospiti in evidenza Sportiello.

VAVEL Logo