Inter, Handanovic: "Dobbiamo tifare l'uno per l'altro"

Le parole del numero uno nerazzurro in vista del match contro il Parma e del ritorno in Champions League.

Inter, Handanovic: "Dobbiamo tifare l'uno per l'altro"
Twitter.com

Un inizio complicato di campionato, le tante critiche susseguite al match contro il Torino e la rivalsa nella sfida contro il Bologna. Torna a parlare dopo tutto ciò il portiere dell'Inter, Samir Handanovic, affrontando diversi temi che pendono su di lui e sulla sua squadra. 

CHAMPIONS - Impossibile non pensare alla competizione più importante d'Europa, raggiunta al fotofinish nella passata stagione con un gol di Vecino ma anche grazie al lavoro del gruppo, Samir Handanovic incluso: "Con la Champions dobbiamo imparare a recuperare subito, giocando ogni tre giorni bisogna sempre essere pronti. Tutto il lavoro dell'anno scorso era per arrivare a giocarsi questo genere di impegni. Noi non vediamo l'ora di disputare queste partite ma prima dobbiamo guardare al campionato dove vogliamo fare bene - ha aggiunto lo sloveno che parla anche delle avversarie del girone di Champions che l'Inter dovrà affrontare - Sicuramente è un gruppo tosto ma stiamo continuando a lavorare per arrivare a giocare anche questo genere di gare".

IL GRUPPO - Parole da leader fuoriescono dal numero 1 nerazzurro in quanto sottolinea la forza del gruppo che, a detta di Handanovic, fa la differenza: "Per arrivare in buone posizioni alla fine della stagione servirà l'aiuto e la froza di tutto il gruppo perché con tutte queste partite da disputare ci sarà spazio per tutti. Resta certo il fatto che dobbiamo restare uniti perché quando toccherà a qualcuno di noi dobbiamo rispondere presente. Magari ci sarà qualcuno che non giocherà 1-2 partite rispetto ad altri ma poi toccherà per forza a lui. Dobbiamo tifare l'uno per l'altro".

CAMPIONATO - Infine una piccola parentesi anche sull'andamento del campionato: "Le vittorie restano sempre una parte importante per ogni squadra e la vittoria di Bologna ci ha permesso di ripartire con un successo dopo la pausa e sappiamo tutti che è sempre meglio ripartire con un successo. Sono sicuro che la sosta ci servirà per recuperare energie fisiche ma anche mentali in vista della partita contro il Parma".