Genoa: ancora impegni per molti nazionali, Ballardini pensa già al Bologna

Davide Ballardini dovrà ancora fare a meno di alcuni calciatori impegnati con la nazionali, pensando già alla sfida casalinga contro il Bologna.

Genoa: ancora impegni per molti nazionali, Ballardini pensa già al Bologna
source photo: twitter Genoa

Ripresa degli allenamenti in casa Genoa. Dopo due giorni di riposo, nella giornata di ieri, i rossoblu di Ballardini hanno ripresa confidenza con il campo, preparandosi già in vista della prossima sfida contro il Bologna e giocando un'amichevole con l'Alessandria. Nonostante il momento no degli emiliani, il tecnico ligure non ha voglia di sottovalutare la sfida, considerando anche la bruttissima figura nell'ultimo match di campionato, contro il Sassuolo. Anche senza i calciatori impegnati con le nazionali, Ballardini ha valutato i calciatori presenti a Pegli, provando inevitabili soluzioni tattiche per proteggersi da eventuali defezioni dell'ultimo minuto.

Buona la prova del Genoa, che ha battuto 4-0 l'Alessandria, sfida affatto probante ma comunque interessante in vista del Bologna. Tra i calciatori a disposizione, buonissime notizie giungono da Medeiros, che segna su punizione il secondo goal e serve poi Mazzitelli con un cucchiaio per il tris. Il calciatore ex Sporting Lisbona è sicuramente il migliore dei suoi ed è pronto a trascinare il grifone anche in campionato. Chi invece non riesce a brillare è Gianluca Lapadula, a secco anche nella sfida di ieri contro l'Alessandria. L'attaccante deve necessariamente sbloccarsi per non finire i margini del progetto rossoblu.

Intervenuto in esclusiva a Il Corriere dello Sport, il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha detto la sua sul mercato e su Mattia Destro, suo pupillo da sempre: "Che errore cedere Di Vaio, fui praticamente costretto da Gasperini che lo voleva far giocare quasi terzino. Al calciatore gli pagai per due anni metà stipendio e arrivò sempre ai primi posti della classifica cannonieri. In un certo senso ho tenuto in piedi il Bologna con le cessioni di Marco Di Vaio, Gilardino e Adailton. vrei riportato al Genoa due ex giocatori, Destro e Kevin-Prince Boateng. Pensavo che con il Bologna fosse fatta sulla base di uno scambio di prestiti con Lapadula, mi stava bene: poi hanno deciso di prendere il danese Santander. Sull’ex Milan ero sicuro che avrebbe fatto bene".