Chievo Verona: tre punti di penalizzazione per la questione-plusvalenze
twitter

Chievo Verona: tre punti di penalizzazione per la questione-plusvalenze

Ridotta sensibilmente la pena per la squadra clivense, inibizione per il presidente Campedelli.

francesco-bruni
Francesco Bruni

In casa Chievo tiene banco il discorso legato alla vicenda plusvalenze. Nella giornata di ieri, alla squadra gialloblu, era stata inflitta una pesante penalizzazione di quindici punti in classifica nel campionato in corso e trentasei mesi di inibizione a Campedelli. Oggi il tribunale federale ha confermato l'inibizione al presidente e la sua durata, ma ha ridotto la penalizzazione, in termini di punti, a un meno tre in classifica e un' ammenda di duecentomila euro. Inibiti, inoltre, per un mese e quindici giorni i consiglieri della società clivense Piero e Giuseppe Campedelli, Michele e Antonio Cordioli.

Per quanto riguarda il campo e la preparazione in vista della Roma, partita della domenica all'ora di pranzo, ieri i giocatori, agli ordini di mister D'Anna, hanno svolto doppia seduta: al mattino piani di forza individuali con lavoro di reattività, nel pomeriggio uso della palla con torello e partita a campo ridotto ed esercitazioni tattiche. Cesar, Rigoni e Djordjevic hanno svolto lavoro differenziato rispetto al gruppo. In conferenza stampa, ha parlato Cacciatore che ha chiesto alla squadra di ritrovare certezze e prestazioni collettive importanti e da Chievo. Ricordiamo che è stato designato l'arbitro della sfida nella Capitale e sarà Mazzoleni.

Il Chievo deve cercare punti sul campo e cancellare le pessime figure contro Fiorentina e il pareggio contro l'Empoli scialbo, senza pensare alle vicende societarie e alla partita davvero difficile e proibitiva sulla carta contro la Roma.

VAVEL Logo