Serie A: la Roma vuole riscattarsi, il Chievo Verona cerca punti per risalire la classifica
source photo: twitter AS Roma

Serie A: la Roma vuole riscattarsi, il Chievo Verona cerca punti per risalire la classifica

I ragazzi di Di Francesco puntano al successo con un occhio alla Champions League, i clivensi hanno voglia di cancellare il -2 in classifica dopo la penalizzazione.

antonio-abate
Antonio Abate

Una sfida sulla carta agevole, ma da non sottovalutare. Potrebbe essere così definita Roma-Chievo, sfida casalinga che vedrà i ragazzi di Di Francesco opporsi a quelli di D'Anna. Dopo la pesante sconfitta subita dal Milan, la Roma deve necessariamente vincere, evitando così di allontanarsi dalla classifica. Discorso analogo per i clivensi di D'Anna, che dopo le cose buone viste contro la Juventus hanno sofferto sia con la Fiorentina che con l'Empoli. In vista anche dell'esordio in Champions League, i padroni di casa centellineranno sicuramente le forza, con Di Francesco pronto a sfruttare tutto il suo parco attaccanti. 

Secondo le ultime di formazione, il tecnico ex Sassuolo dovrebbe scendere in campo con il 4-3-3, modulo perfetto per le inclinazioni offensive dei propri esterni. Davanti ad Olsen, i centrali difensivi saranno Manolas e Fazio, anche se il greco è in ballottaggio con Marcano. Ai loro lati, agiranno Florenzi e Kolarov. Nella zona mediana del campo, N'Zonzi si gioca una maglia con Daniele De Rossi, affiancato sicuramente dai giovani Cristante e Pellegrini. In avanti, invece, El Shaarawy si gioca una maglia con Perotti e Kluivert. Certi del posto sia Dzeko che Under.

Intervenuto in conferenza stampa, Di Francesco ha parlato proprio della formazione: "Ho parlato di entusiasmo e di desiderio di avvicinarsi alla partita in un certo modo, senza guardare a ciò che succede intorno. Noi abbiamo tanti giovani che faranno partite di alto livello e altre meno, è la normalità. Ai nostri giovani chiedo di mettere in campo le loro qualità. Domani giocherà Dzeko, non gli chiederò nulla di particolare se non quello che gli chiedo in allenamento. Infortunio a parte, sta crescendo, deve ritrovare la serenità quando scende in campo. Credo sia in crescita rispetto all'anno scorso".

Ugualmente propositivo, D'Anna, che nel suo intervento con i giornalisti ha in parte rischiarato il cielo gialloblu: "Dobbiamo combattere col nostro spirito, con quello fatto contro l'Empoli. Vanno tolti timori, venivamo dalla gara difficile di Firenze. La Roma è una squadra che offende in sette-otto giocatori insieme, qualche spazio te lo concede. Dovremo essere bravi a coprire gli spazi e a sfruttare quelli che ci lasceranno. a difesa è stata ricomposta, ha avuto più cambi. Ci sono stati infortuni e c'è stato poco tempo, lavoriamo chi di reparto e chi di riferimento, serve invece una solidità unica. Con l'Empoli dietro siamo stati meno precisi ma più convinti. Serve un pensiero unico, dobbiamo lavorare bene di reparto e non solo nei singoli".

Per controbattere alla potenza offensiva capitolina, D'Anna schiererà molto probabilmente i suoi con il 4-3-2-1. Davanti a Sorrentino, saranno Rossettini e Bani i centrali, con Tomovic e Barba a sostegno in qualità di terzini. Chiavi del gioco affidate al rodatissimo Radovanovic, affiancati da Obi ed Hetemaj, in ballottaggio però con Rigoni. Dietro l'unica punta Stepinski, spazio a Birsa e Giaccherini. 

VAVEL Logo