Serie A - Poco spettacolo al Friuli, a De Paul risponde Meite
https://twitter.com/Udinese_1896

Serie A - Poco spettacolo al Friuli, a De Paul risponde Meite

In una partita non particolarmente vivace, Udinese e Torino si dividono la posta in palio. Un gol per parte, qualche sussulto, ma poco altro, si sono viste partite più emozionanti.

Mech867
Davide Marchiol
Udinese(4-1-4-1): Scuffet; Stryger, Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami (C); Pussetto (Teodroczyk, 57'), Fofana, Mandragora (Machis, 69'), De Paul; Lasagna (Barak, 87'). All. Velazquez
Torino(3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Moretti; De Silvestri (Ola Aina, 75'), Baselli, Meitè, Berenguer (Parigini, 89'); Iago Falque (Zaza, 18'), Soriano; Belotti (C). All. Mazzarri
SCORE1-0, 29', De Paul. 1-1, 49', Meite.
ARBITROValeri. Ammoniti: Zaza (39' T), Bruno Soriano (43' T), Fofana (54' U), Machis (89' U).
NOTQuarta giornata di campionato, Stadio Friuli (Dacia Arena), Udine.

Si dividono la posta in palio Udinese e Torino, in una partita molto equilibrata, sbloccata e ribloccata da due episodi. De Paul grazie a una deviazione di un difensore, gli risponde Meite con un gran tiro in mischia. Qualche occasione da ambo i lati, ma non è stata una partita particolarmente spettacolare.

Formazione Udinese (4-1-4-1): Scuffet; Stryger, Ekong, Nuytinck, Samir; Behrami (C); Pussetto, Fofana, Mandragora, De Paul; Lasagna. All. Velazquez

Formazione Torino (3-5-2): Sirigu; Izzo, N'Koulou, Moretti; De Silvestri, Baselli, Meitè, Berenguer; Iago Falque, Soriano; Belotti (C). All. Mazzarri

PRIMO TEMPO

Sfida che inizia a ritmi molto blandi, con entrambe le squadre che fraseggiano in attesa di qualche idea per impensierire la difesa avversaria. Primo sussulto dopo una decina di minuti, con Soriano con scodella in mezzo e Berenguer con una palombella di testa batte Scuffet, ma Valeri aveva già fermato tutto per fuorigioco. Risponde l'Udinese in contropiede, apertura sulla destra per De Paul, sovrapposizione di Mandragora servito nella profondità, ma il tiro dell'ex Juventus finisce sull'esterno della rete. Tegola per Mazzarri a neanche venti minuti di gioco, Iago Falque infatti accusa un problema muscolare e si accascia per terra. Al suo posto viene inserito Zaza. Doppia punta e quindi i granata provano qualche palla alta in più, ma sia Zaza che Belotti di testa mancano l'appuntamento con il gol.

Friulani sempre temibili in contropiede, scatto di Fofana, uno due e palla per un Lasagna che però liscia clamorosamente il pallone in area. De Silvestri prova a mettersi in proprio, ma il suo tiro finisce oltre il secondo palo. Altro contropiede e stavolta i bianconeri capitalizzano: Pussetto lancia De Paul, che punta l'avversario e calcia, trovando una deviazione che beffa Sirigu (1-0). Proteste ospiti per una fallo a inizio azione, ma per Valeri non c'è nulla. La squadra di Mazzarri non si scoraggia e continua ad attaccare, Soriano la mette in mezzo per Belotti, che però non riesce dare abbastanza forza alla sua girata e permette a Scuffet una presa sicura. Il Gallo allora prova a favorire l'azione offensiva, velo, sfera che finisce a Berenguer che calcia all'improvviso e non trova di poco la porta.

SECONDO TEMPO

Torino che rimette subito in campo la grinta del primo tempo e trova il gol del pari. Calcio di punizione, Meite in mezzo ai difensori avversari riesce a calciare al volo mettendo la palla nel sette, imparabile per Scuffet (1-1). La squadra di Velazquez reagisce subito, De Paul lancia perfettamente Lasagna, che conferma il suo periodo no, strozzando tantissimo il diagonale e facendo finire la sfera fuori. Calano notevolmente i ritmi, Velazquez prova a cambiare qualcosa allora nell'assetto tattico dei suoi. Il sussulto però arriva da calcio d'angolo. Sulla traiettoria ci arriva Behrami, che di testa manda però a fil di palo.

L'Udinese, tutta in avanti, è spaccata in due, il Torino invece fatica a rifornire i suoi due centravanti. Partita dunque molto spezzettata, con le due squadre che non riescono a costruire vere e proprie palle gol. Succede tutto nel finale. Teodorczyk lancia Machis, che arriva con un secondo di ritardo e non riesce a toccare quel tanto che basta per battere Sirigu. Dall'altra parte cross in mezzo, Zaza non ci mette la cattiveria giusta e manca una sfera che andava spinta solo in rete. Finisce dunque 1-1.

VAVEL Logo