Serie A, Juventus: battere il Bologna per trovare continuità
Twitter 

Serie A, Juventus: battere il Bologna per trovare continuità

I bianconeri cercano la sesta vittoria consecutiva in campionato, il Bologna una vittoria che saprebbe di miracolo

edoardo-szczesny-viglione
EdoardoSzczesny Viglione

Questa sera l'Allianz Stadium aprirà i battenti una settimana e mezzo dopo la vittoria contro il Sassuolo che ha messo in evidenza le prime due reti segnate da Cristiano Ronaldo in maglia bianconera. Contro il Bologna l'asso portoghese cercherà di andare a segno per il terzo match consecutivo nel massimo campionato italiano. La Juventus andrà alla ricerca del sesto sigillo in Serie A al fine di arrivare allo scontro diretto contro il Napoli a punteggio pieno e con minimo tre punti di vantaggio. Il Bologna ha trovato il primo trionfo stagionale domenica contro la Roma e cercherà un secondo scalpo che saprebbe di miracolo. 

I precedenti, però, non sorridono ai felsinei, i quali non vincono nel capoluogo torinese dal 2011, quando ancora lo stadio era l'Olimpico e non l'ormai ex Juventus Stadium. Nell'ultima partita disputata all'ombra della Mole la Vecchia Signora s'impose per 3-1. I rossoblu chiusero la prima frazione di gioco in vantaggio per 1-0 grazie ad un rigore di Simone Verdi, ma nella ripresa i bianconeri approfittarono di un autogol di De Maio e delle reti di Khedira e Dybala per ribaltare il risultato.

Massimiliano Allegri ripropone il 4-3-1-2 già visto a Frosinone. Tra i pali farà il proprio esordio Mattia Perin, il quale sarà protetto da Barzagli in veste di terzino destro, Bonucci, Benatia e Cancelo. Sulla mediana guadagna ancora la maglia da titolare Bentancur che potrà contare su Matuidi e Pjanic, insidiato da un Emre Can scalpitante. Bernardeschi partirà dall'inizio dopo l'ingresso eccezionale al Benito Stirpe e agirà alle spalle di Cristiano Ronaldo e un Paulo Dybala alla costante ricerca del gol.

Filippo ​Inzaghi​ opterà per il 4-4-1-1. Skorupski sarà l'estremo difensore  e davanti a lui troverà Mbaye, Danilo, De Maio e l'ex della gara Mattiello. Orsolini e Dijks lavoreranno sulle fasce, mentre centrali sono pronti Nagy e Dzemaili. Okwonkwo  ispirerà Falcinelli. 

Direzione affidata a Mariani. 

VAVEL Logo