Napoli, Ancelotti in conferenza: "Insigne out e dovrò valutare i nazionali"
https://twitter.com/sscnapoli

Napoli, Ancelotti in conferenza: "Insigne out e dovrò valutare i nazionali"

Le parole del tecnico azzurro: "Vorrei avere un gruppo che ha personalità, la mentalità si costruisce con partite come quella con il Liverpool. La partita l’hanno giocata i calciatori, si sono dati consapevolezza da soli".

ari-radice
Arianna Radice

Carlo Ancelotti ha parlato in conferenza in vista dell'impegno contro l'Udinese. Andiamo a sentire le sue parole!

GARA IMPORTANTE - "La gara di domani è importante per ricominciare come avevamo lasciato. Vogliamo vincere come avevamo finito, bene. Priorità a domani. Le insidie sono le solite, le gare sono agevoli dopo, mai prima. Tutte hanno difficoltà. L'insidia è di non avere la capacità fisica e mentale per vincere, come ogni partita".

TANTI INFORTUNATI TRA CUI INSIGNE - "Vi do dei vantaggi, ci sono degli indisponibili, sono Luperto, Ounas e Insigne che non partiranno con la squadra. Insigne non ha un problema grosso, ma è indisponibile, lavorerà in questi giorni per recuperarlo per mercoledì. Ghoulam da dieci giorni si sta allenando al 90% in gruppo, deve solo abituarsi a giocare con gli altri ed a tentare i contrasti, Meret ha l'ok dal punto di vista medico, ha iniziato a fare le partitelle, farò le mie valutazioni a livello tecnico ma è una questione di adattamento ai tiri forti dopo 20 giorni di lavoro". 

MENTALITA' VINCENTE - "Vorrei avere un gruppo che ha personalità, la mentalità si costruisce con partite come quella con il Liverpool. La partita l’hanno giocata i calciatori, si sono dati consapevolezza da soli. È difficile giudicare se stessi, quello che ricevo da questo ambiente è motivazione. Mi trovo a mio agio, c’è entusiasmo e c’è passione. Avevo scelto la città per questi motivi, sono stati confermati”. 

VAVEL Logo