Fiorentina, Pioli in conferenza stampa: "Dobbiamo concretizzare meglio le occasioni che ci capitano"
twitter fiorentina 

Fiorentina, Pioli in conferenza stampa: "Dobbiamo concretizzare meglio le occasioni che ci capitano"

Alla vigilia del match contro il Cagliari ecco le parole del tecnico viola: "Sono state due settimane di lavoro molto buone per chi è rimasto a Firenze". 

ari-radice
Arianna Radice

Stefano Pioli, nel suo giorno del compleanno, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Cagliari.

PAUSA NAZIONALI E COME ARRIVA LA VIOLA A QUEST IMPEGNO - “Sono state due settimane di lavoro molto buone per chi è rimasto a Firenze. Siamo riusciti a recuperare Mirallas che era stato assente per infortunio nelle ultime partite. Anche Benassi è tornato ad allenarsi dopo gli acciacchi con la Lazio. Fuori dalla lista dei convocati purtroppo resta ancora Norgaard che non è riuscito a recuperare. Anche quelli che sono tornate dalle nazionali, nonostante le due partite giocate, stanno tutti bene".

LA MANCANZA DEL GOL - "Dobbiamo riuscire a concretizzare , ultimamente siamo stati molto limitati là davanti, soprattutto in trasferta. Da allenatore non posso far altro che spronare i miei giocatori a fare cosi. Che Fiorentina mi aspetto? Per quanto riguarda la partita è molto particolare".

BIRAGHI - "Credo che alla base ci debba essere del talento e delle qualità di livello per giocare in Serie A. Il tutto però deve essere accompagnato da sacrifici fiducia e voglia di fare bene. I miglioramenti di Biraghi, come quelli di altri della squadra, sono sotto gli occhi di tutti. Sono convinto che lui come altri possa comunque fare meglio e arrivare ancora più alto di quello che sta facendo." 


PJACA -  “Marko sta molto bene nelle ultime settimane rispetto a inizio stagione. Si allena sempre molto bene e la sua condizione piano piano sta migliorando. Si sta applicando, si sta impegnando: deve solo pensare a dare il meglio di se stesso e non di giocare fino al ’90. Se può dare tutto per ’60 minuti che lo faccia. Il ragazzo è consapevole che la sua miglior prestazione è stata a Milano dove è entrato ed ha spaccato in due la partita, e cosi dovrà fare di qui in avanti".

VAVEL Logo