Campionato Primavera: Atalanta sempre più al comando
source photo: twitter Juventus FC Youth

Campionato Primavera: Atalanta sempre più al comando

I bergamaschi di Brambilla vincono 2-0 a Cagliari e consolidano la propria posizione in vetta alla classifica. A seguire ci sono Juventus e Roma, rispettivamente vincitrici su Chievo e Palermo.

raffaele-cautiero
Raffaele Cautiero

La quinta giornata del Campionato Primavera ci ha regalato quella che probabilmente sarà la grande favorita per la vittoria finale del torneo, l'Atalanta, che nel weekend ha inanellato il quinto successo consecutivo. In quest'occasione i bergamaschi hanno avuto la meglio sul Cagliari, sconfitto 2-0. L'incontro è stato deciso da una doppietta di Piccoli. Per la squadra di Canzi è una sconfitta preventivata, anche se gli isolani non si possono rimproverare nulla in quanto sono stati in gioco fino al 78'. Una prestazione dalla quale ripartire per migliorare la propria posizione di classifica e soprattutto per preparare al meglio la prossima sfida contro il Chievo. L'Atalanta invece ospiterà a Zingonia la Roma.

Capitolini che nel weekend hanno travolto col punteggio di 5-0 il Palermo, rimanendo così in scia ai bergamaschi. La sfida è stata incanalata sui binari favorevoli ai giallorossi da Riccardi, autore del gol del vantaggio al 12'. Dopodiché si sono susseguite le reti di Celar (doppietta), Semeraro e Marcucci. Una "manita" che rilancia le ambizioni della squadra di De Rossi, in vista soprattutto dell'impegno in Uefa Youth League con il CSKA Mosca, mentre i siciliani si vedono nettamente ridimensionati dopo un buon filotto di vittorie. Per i rosanero l'occasione del riscatto si presenta nel prossimo turno contro il Milan, impegno sulla carta non facile, ma che può consentire agli uomini di Scurto di rilanciarsi in classifica.

Chi invece non ha bisogno di riscatto ma di continuità è la Juventus, che anche in questo weekend ha vinto, superando tra le mura di casa il Chievo, col punteggio di 2-0. Makoun e Petrelli su rigore hanno deciso una partita, che si stava rivelando per i bianconeri più dura del previsto. Infatti i clivensi possono uscire rammaricati da questa sfida per non aver strappato neanche un punto agli uomini di Baldini. L'allenatore Mandelli devoe ora ritrovare le giuste energie fisiche e mentali per continuare a lottare e cercare fin dal prossimo turno di realizzare non solo il primo gol in campionato, ma anche il primo punto. Dall'altra parte la Juventus può ritenersi soddisfatta del risultato ma non della prestazione, che andrà migliorata in vista dell'impegno in Uefa Youth League contro il Manchester United, ed il successivo incontro in campionato contro i campioni in carica dell'Inter.

Nerazzurri che nel weekend sono stati battuti dalla Fiorentina in rimonta col punteggio di 2-1. Al vantaggio di Schirò dopo 6 minuti hanno risposto Hanuljak e Meli. Due reti che consentono così ai toscani di rilanciarsi in chiave classifica e soprattutto di ottenere la tanto desiderata vendetta dopo due Scudetti persi proprio contro i nerazzurri in finale. Gli uomini di Bigica possono così prepararsi al meglio al match del prossimo turno contro il Sassuolo, mentre l'Inter arriva nel peggiore dei modi alla sfida tanto attesa in Uefa Youth League contro i pari età del Barcellona. Gli uomini di Madonna sono chiamati ad una vera e propria impresa, da ripetere poi in campionato in casa contro la Juventus.

La quarta squadra italiana impegnata in Uefa Youth League è il Napoli, che se la vedrà con il Paris Saint-Germain, ma che nel weekend ha dato vita ad un match più che scoppiettante contro l'Udinese, finito 3-2 in favore dei partenopei. Gli azzurri passano in vantaggio dopo 7 minuti con Palmieri, per poi raddoppiare al 28' con Sgarbi. Sul finale di primo tempo i friuliani accorciano le distanze con Coulibaly, per poi pareggiare con Compagnon al 65'. Sembra finita, ma proprio all'ultimo secondo Perini risolve una mischia in area, regalando tre punti importantissimi ai partenopei. Per i friuliani arriva così una sconfitta immeritata, ma dalla quale si può ripartire in vista del prossimo impegno contro il Genoa, mentre il Napoli si avvicina al meglio all'impegno europeo, per poi rituffarsi in campionato con nuova verve in vista della sfida interna con la Sampdoria.

Blucerchiati che in questo turno si sono portati a casa il derby con il Genoa con il risultato di 2-0: Prelec e Bahlouli consentono agli uomini di Pavan di festeggiare una vittoria importantissima. Il Genoa di Sabatini si lecca le ferite, ma è già pronta a rilanciarsi nel prossimo impegno casalingo contro l'Udinese. Altro match altrettanto spettacolare è andato in scena ad Empoli, con i toscani capaci di imporre il pareggio al Sassuolo. Raspadori al 18' porta in vantaggio i neroverdi, che raddoppiano cinque minuti più tardi usufruendo dell'autorete di Canestrelli. Kolaj su rigore al 40' fa 3-0, ma da qui inizia la rimonta azzurra: prima Said, poi Asllani ed infine Belardinelli a tempo scaduto realizzano il clamoroso pareggio. Un 3-3 che fa ben sperare mister Lamberto Zauli, in vista soprattutto del prossimo impegno contro il Torino, anche se il tecnico toscano dovrà capire le cause che hanno portato a quell'approccio sbagliato ed a quelle tante reti subite, ma di positivo c'è sicuramente la reazione. Dall'altra parte Morrone non può essere soddisfatto né del risultato né della prestazione, che andrà interamente riscattata nel prossimo turno contro la Fiorentina.

Infine il turno si è chiuso con la vittoria di misura del Milan sul Torino per 2-1. Gli uomini di Lupi passano in vantaggio sul finire del primo tempo col solito Tsadjout, poi ad inizio ripresa raddoppiano grazie al calcio di rigore realizzato da Capanni. Il Torino a questo punto abbozza una reazione con Millico che dagli undici metri accorcia le distanze, ma nel finale i granata, nonostante il forcing, non riescono a trovare il pareggio. Il Milan così vince e si rilancia in vista della trasferta a Palermo del prossimo turno. Il Torino invece incassa questo passo falso, da riscattare immediatamente nella prossima giornata contro l'Empoli.

RISULTATI:

Roma - Palermo 5-0

12' Riccardi 18' Celar 47' Semeraro 51' Marcucci 88' Celar

Juventus - Chievo 2-0

17' Makoun 89' Petrelli [r.]

Udinese - Napoli 2-3

7' Palmieri (N) 28' Sgarbi (N) 46' Coulibaly (U) 65' Compagnon (U) 91' Perini (N)

Fiorentina - Inter 2-1

6' Schirò (I) 41' Hanuljak (F) 84' Meli (F)

Cagliari - Atalanta 0-2

78' Piccoli 90' Piccoli

Empoli - Sassuolo 3-3

18' Raspadori (S) 23' Canestrelli [aut.] 40' Kolaj [r.] (S) 72' Said (E) 87' Asllani (E) 94' Belardinelli (E)

Milan - Torino 2-1

44' Tsadjout (M) 49' Capanni [r.] (M) 73' Millico [r.] (T)

Sampdoria - Genoa 2-0

64' Prelec 85' Bahlouli

CLASSIFICA

Atalanta 15 Juventus 13 Roma 12 Sassuolo 9 Fiorentina 9 Napoli 9 Palermo 9 Inter 8 Torino 7 Cagliari 7 Milan 6 Genoa 3 Udinese 3 Sampdoria 2 Empoli 2 Chievo 0

PROSSIMO TURNO (27/10/18):

Torino - Empoli

Atalanta - Roma

Palermo - Milan

Chievo - Cagliari

Genoa - Udinese

Sassuolo - Fiorentina

Napoli - Sampdoria

Inter - Juventus

VAVEL Logo