Fiorentina: contro il Cagliari fallita l'ennesima prova di maturità
source photo: twitter Fiorentina

Fiorentina: contro il Cagliari fallita l'ennesima prova di maturità

La sfida contro il Cagliari, un 1-1 casalingo, ha bocciato ancora una volta la Fiorentina all'esame di maturità. La viola è apparsa sempre manchevole di qualcosa, non tanto dal punto di vista della rosa quanto per il gioco. 

antonio-abate
Antonio Abate
<p><strong>Stefano Pioli </strong>ha una bella grana da risolvere. Anche contro il Cagliari, che ha fermato sull&#39;1-1 i toscani, la <strong>Fiorentina </strong>non ha dato prova di quello scatto di maturit&agrave; tanto cercato per primeggiare in Serie A. Nonostante una rosa di tutto spessore, i viola non sono riusciti a conquistare i tre punti, mancando di quel plus soprattutto nei minuti finali. Le note positive ci sono, quelle negative rischiano per&ograve; di rovinare un&#39;orchestra tutto sommato armonica e melodiosa. E se non si vince nemmeno al&nbsp;<em>Franchi&nbsp;</em>- contro il <strong>Cagliari</strong> &egrave; la prima non vittoria stagionale - ecco che i problemi cominciano ad aumentare.</p> <p>Uno dei calciatori che contro il Cagliari ha maggiormente deluso &egrave; stato <strong>Marko Pjaca</strong>. Arrivato a Firenze dalla Juventus, il croato sarebbe dovuto essere il cosiddetto&nbsp;<em>crack,&nbsp;</em>considerando il suo talento e la voglia di rimettersi in gioco dopo anni bui. Eppure anche nell&#39;ultima sfida non ha inciso ed i tifosi viola continuano ad avere dubbi suo utilizzo. Stefano Pioli continua a difenderlo,<strong> Valentin Eysseric</strong> continua per&ograve; a spingere per strappare una maglia da titolare. Discorso analogo per Simeone, che continua ad oscillare tra essere il &quot;talento del futuro&quot; e restare come un calciatore normale. L&#39;argentino non ha per&ograve; concorrenti e questo lo spinge ad essere sempre titolare.</p> <p>Capitolo difesa. Il duo <strong>Hugo-Pezzella </strong>convince, i centrali soffrono per&ograve; di troppe distrazioni soprattutto nei minuti finali. Soprattutto Vitor Hugo, in parte colpevole negli ultimi tre goal subiti. Il difensore brasiliano ha spesso cercato di fronteggiare gli avversari anticipandoli, venendo superati. Se dovesse migliorare questi piccoli difetti, Hugo sarebbe uno dei migliori centrali del campionato. A centrocampo, infine, si devono valutare Benassi e <strong>Norgaard</strong>. In panca con il Cagliari, la mezzala italiana sembra aver smaltito i difetti fisici, discorso diverso per il giovane danese, le cui condizioni dovranno essere valutati dopo la sosta.&nbsp;</p>
VAVEL Logo