BARCELLONA-INTER 2-0: Rafinha e Jordi Alba condannano i nerazzzurri

BARCELLONA-INTER 2-0: Rafinha e Jordi Alba condannano i nerazzzurri

federana
Federico Rana
Triplice fischio di Hategan: Barcellona-Inter termina qui.
Brozovic sventaglia sulla sinistra verso Politano, che non mantiene in campo il pallone sul vertice destro del campo.
El Haddadi cerca la gloria personale, ma non sfonda sull'out di sinistra.
Ci saranno 3 minuti di recupero.
Sergi Roberto va profondo con il cross dalla destra a cercare El Haddadi sul secondo palo, che non aggancia.
Lautaro prova il destro da fuori, conclusione senza pretese, facile il controlllo per Ter Stegen.
Vidal cerca lo spunto sulla sinistra, ma si allunga il pallone nel dribbling.
Ultimo cambio per i blaugrana: standing ovation per Coutinho, sostituito da El Haddadi.
Semedo sale sulla destra, crossa e trova Suarez sul secondo palo: acrobazia dell'uruguagio, che non impensierisce Handanovic.
Giallo a Lautaro Martinez, colpevole di fallo di frustrazione su Sergio Busquets.
GOL DEL BARCELLONA! Triangolazione sulla sinistra, Rakitic trova il corridoio giusto per servire sulla corsa Jordi Alba in area di rigore: il terzino incrocia con il mancino e non lascia scampo ad Handanovic. Al Camp Nou è 2-0 per i padroni di casa.
Suarez va a terra sul corpo a corpo con Miranda, Hategan lascia proseguire.
Rakitic riceve dalla destra, alza la testa e dal limite libera il mancino a giro, pallone che sfila a lato.
Vidal al limite dell'area riceve e cerca il corridoio sulla destra per Suarez, anticipato dalla zampata di Asamoah.
Asamoah affonda sulla sinista su una palla di Keita, cross in mezzo per Lautaro Martinez che anticipa Lenglet e prova il mancino, palla sul fondo.
Altro traversone dalla desta di Politano, Keita va debole di testa, facile la presa per Ter Stegen.
Cambio anche per Valverde: fuori Arthur, applaudito, dentro Vidal, fischiato.
Spalletti spende il suo ultimo cambio: dentro Keita per Perisic.
Giallo per Brozovic e Skriniar, colpevoli di falli duri su Coutinho e Suarez.
Esce Rafinha, applauditissimo, per lasciare spazio a Semedo.
Contropiede fulmineo del Barcellona: sullo spiovente dalla destra Suarez colpisce di testa, Handanovic risponde ma la lascia lì. Sulla ribattuta Rakitic centra in pieno la traversa di destro.
Angolo teso in mezzo di Politano, Piquè di testa allontana la minaccia.
Politano serve sulla destra D'Ambrosio in sovrapposizione, cross basso deviato in angolo.
Ci prova ancora il Barcellona sugli sviluppi del corner, ma Coutinho viene pescato in offside sull'invito di Lenglet.
Suarez calcia basso la punizione ma colpisce in pieno Brozovic, che allontana in angolo.
Fallo ingenuo al limite di Skriniar, regala una punizione dal limite al Barcellona.
Spalletti si sbilancia: fuori Borja Valero, dentro Lautaro Martinez.
Giallo a Luis Suarez, colpevole di un fallo cattivo su Joao Miranda.
Traversone dalla destra di Sergi Roberto, Asamoah di testa fa da sponda per Lenglet, che spreca un'occasione enorme, e di destro al volo colpisce debolmente: Handanovic devia in angolo.
Ora il Barcellona preme: Coutinho strappa un angolo sul duello con il connazionale Miranda.
Rakitic e Coutinho provano ad affondare centralmente, ma Hategan riscontra un fallo di mano del brasiliano. Calcio di punizione per i padroni di casa.
Iniziativa di Suarez sulla sinistra: numero su Asamoah e dribbling secco su Skriniar per liberare il destro, Handanovic in maniera goffa ma efficace.
Cross dalla destra, Icardi prova il tuffo di testa ma è in ritardo e vede sfilare il pallone.
Il Camp Nou rumoreggia sulla pressione portata dall'Inter nella metà campo blaugrana.
Leggerezza di Sergi Roberto che perde palla in area: Icardi di tacco serve alle sue spalle Politano, mancino alto del numero 16, che sembra aver dato una scossa ai nerazzurri.
Brozovic scarica sulla corsa a Perisic a sinistra, Sergi Roberto lo chiude in rimessa laterale.
Politano accende l'Inter sulla destra: tiro-cross di esterno mancino a spiovere sul secondo palo, Ter Stegen si allunga e mette in angolo.
Inizia il secondo tempo.
Un cambio nell'intervallo, fuori Antonio Candreva, dentro Matteo Politano.
Barcellona avanti 1-0 sull'Inter al Camp Nou al termine della prima frazione di gioco. Per ora decide la rete di uno dei tanti ex, del più 'fresco', Rafinha. Dopo un ottimo avvio, i nerazzurri hanno lasciato spazio alla manovra dei padroni di casa, che hanno preso le misure, fino al vantaggio trovato poco dopo la mezz'ora.
Finisce così il primo tempo.
Coutinho col destro a giro, il pallone deviato dalla barriera termina a lato.
Coutinho gioca nello stretto con Suarez, finisce a terra a limite dell'area su fallo di Skriniar: punizione interessante per il Barcellona.
Ci sarà solamente un minuto di recupero.
Suarez punta in area Skriniar, prova l'1vs1 ma finisce a terra sul contatto con lo slovacco: l'arbitro lascia proseguire.
Skriniar avanza palla al piede e lancia in avanti Icardi, Piquè anticipa l'argentino e serve involontariamente Vecino: destro al volo del numero 8, brivido per Ter Stegen che vede il pallone sfilare alto sopra la traversa.
Ora il Barcellona fa possesso palla nella metà di campo offensiva: una specialità in casa blaugrana.
GOL DEL BARCELLONA! Rafinha apre sulla destra per Suarez, che dal limite mette un pallone velenoso in mezzo, su cui proprio il brasiliano anticipa tutti e da due passi di destro firma il gol dell'ex. Blaugrana avanti 1-0 quando manca meno di un quarto d'ora alla fine del primo tempo.
Fuga di Sergi Roberto sulla destra, cross dal fondo per Coutinho, che di testa non arriva sul pallone.
Angolo dalla sinistra, ancora Lenglet a cercare il colpo di testa: il difensore francese si libera però con un fallo del proprio marcatore, vanificando il proprio gesto tecnico.
Suarez scivola, così fa però anche Candreva, che regala un angolo al Barcellona.
Altra fiammata in velocità del Barcellona: Jordi Alba per Suarez, colpo di tacco a liberare Rafinha, che con il mancino di prima trova la presa di Handanovic.
Vecino con un colpo di testa lancia nello spazio Icardi, che sfida in velocità Lenglet, prova il dribbling e finisce a terra nel corpo a corpo con il difensore: l'arbitro Hategan lascia proseguire.
Destro improvviso dal limite di Icardi, murato da un difensore blaugrana.
Proteste di Suarez e di tutto il Camp Nou per un fuorigioco fischiato al 'pistolero'.
Gioco in velocità al limite dell'area per il Barcellona: Coutinho e Suarez liberano Rafinha per il rasoterra destro, pallone controllato in presa bassa da Handanovic.
Sull'angolo dalla sinistra, il pallone diventa buono per Lenglet, che da due passi colpisce a botta sicura: strepitosa la respinta di Handanovic, che salva l'Inter.
Coutinho legge lo scatto di Jordi Alba sulla corsia mancina, prova a servirlo ma lo spagnolo viene anticipato.
Cross basso dalla sinistra di Perisic, Icardi anticipa l'uscita bassa di Ter Stegen ma non inquadra la porta col destro, pallone alto sopra la traversa.
Ci prova Coutinho! Azione personale sulla destra del brasiliano , che rientra sul mancino e calcia sul secondo palo, palla lontana.
Rakitic scodella il pallone in area di rigore verso Suarez, che non segue l'idea del compagno.
Ancora l'Inter aggressiva sulla destra: questa volta il pallone di Vecino è troppo lungo per Candreva, l'azione sfuma.
Live della 3° giornata di Champions League tra blaugrana e nerazzurri.
Le formazioni ufficiali.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Arthur; Rafinha, Suarez, Coutinho. A disposizione: Cillessen, Chumi, Semedo, Vidal, Dembele, Malcom, Munir. Allenatore: Valverde.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Asamoah; Vecino, Brozovic; Candreva, Borja Valero, Perisic; Icardi. Panchina: Padelli, De Vrij, Ranocchia, Vrsaljko, Politano, Keita Baldé, Martinez. Allenatore: Spalletti.

Dopo la vittoria al fotofinish nel derby, l'Inter sbarca a Barcellona. In palio la testa del girone B, tra le due squadre a punteggio pieno nel raggruppamento.

Sono 7 le vittorie consecutive dei nerazzurri. Spalletti dovrà fare a meno di Radja Nainggolan. Dal derby sono usciti malconci anche i due croatiPerisic e Brozovic, capaci però di stringere i denti per essere protagonisti al Camp Nou.

Il Barcellona, vittorioso nell'ultima di Liga sul Siviglia, deve fare a meno di Messi, vittima di una frattura al radio del braccio destro, e starà fermo per almeno 3 settimane.

VAVEL Logo