La Juventus scricchiola ma vince: un ottimo Empoli battuto grazie a due goal di Ronaldo (1-2)
source photo: twitter juventus

La Juventus scricchiola ma vince: un ottimo Empoli battuto grazie a due goal di Ronaldo (1-2)

Prova di forza della Juventus, che seppur non brillando supera l'Empoli di Andreazzoli. I toscani si illudono con Caputo, reggendo fino a fine primo tempo. Nella ripresa, il portoghese si mette in proprio e segna due goal, regalando una vittoria ai suoi. 

antonio-abate
Antonio Abate

Una Juventus non brillantissima vince contro un Empoli molto ben messo in campo. Autrice di una prestazione sottotono, la capolista riesce comunque a conquistare i tre punti grazie al suo top player, Cristiano Ronaldo. Sotto a causa di un goal di Caputo, la Juventus si riscuote nella ripresa, pareggiando grazie ad un rigore di CR7. L'ex Real Madrid carica la rosa sulle spalle e si mette in proprio, lasciando partire un tiro imparabile per Provedel. Juventus che sale dunque a quota 28. I toscani restano invece a sei punti.

Padroni di casa che scendono in campo adottando il 4-3-2-1. Davanti a Provedel, difesa a quattro composta da Di Lorenzo, Silvestre, Maietta e Antonelli. Traorè il mediano, protetto da Acquah e Bennacer. Dietro Caputo, i trequartisti Zajc e Krunic. Solito 4-3-3 per gli ospiti, con Allegri che schiera Bernardeschi e Ronaldo assieme a Dybala. Szczesny in porta, protetto da Bonucci e Rugani, titolare a causa dell'infortunio di Chiellini in allenamento. Nessuna sorpresa negli altri ruoli: Matuidi e Bentancur affiancano Pjanic, De Sciglio e Alex Sandro i terzini. 

Juventus inizialmente a piccolo trotto, come se i ragazzi di Allegri non volessero offendere particolarmente. L'Empoli è invece molto pimpante soprattutto sull'out destro e con l'asse Di Lorenzo-Krunic. Il primo pericolo della sfida lo si registra al nono, quando è Pjanic a lasciar partire un destro a giro terminato di poco fuori. Due minuti bel tiro di Zajc, la sua conclusione di contro balzo termina però di molto alto la porta protetta da Szczesny. Al 16' buona incursione di Matuidi sulla sinistra, Matias Silvestre si tuffa e mette in corner. La Juventus non riesce ad imporre il proprio gioco, trovandosi di fronte un Empoli ordinato e ben messo in campo. Particolarmente in evidenza Bennacer, davvero insuperabile quando si giunge dalle sue parti.

Non giocando benissimo, la Juventus si riaffaccia dalle parti di Provedel al venticinquesimo e con Alex Sandro, che riceve da Pjanic e colpisce di testa. L'estremo difensore toscano non ha problemi. Passa un minuto ed è Matuidi a crossare in mezzo, Maietta quasi rischia l'autogoal per mettere in corner. Troppa poca Juve e l'Empoli ne approfitta, passando clamorosamente in vantaggio al ventottesimo. A fare 1-0 ci pensa Ciccio Caputo, che dopo un rimpallo calcia di prima intenzione e batte Szczesny. Grandissima progressione di Acquah, che si fa cinquanta metri palla al piede. Disposti benissimo in campo, gli uomini di Andreazzoli limitano la manovra bianconera, spingendo sulle fasce gli interpreti juventini. Al 39' ennesimo cross di Alex Sandro in mezzo, Cristiano Ronaldo svetta ma impatta centralmente. Succede poco altro, con i toscani che concludono in avanti la prima frazione.

Inizia forte la Juventus, che attacca a testa basta inanellando una serie incredibile di occasioni. Al 48' è miracoloso Provedel su Alex Sandro, pochi secondi dopo è Pjanic a tirare in area trovando l'incrocio dei pali. Conclude il tris di occasioni, un colpo di testa di Bernardeschi finito alto. Un brutta Juve, seppur in avanti, ha bisogno però di un rigore per sbloccarsi. Al 54' Bennacer frana su Dybala, costringendo Calvarese a fischiare il penalty. Dal dischetto non sbaglia Ronaldo, che spiazza Provedel. La rete non abbatte però l'Empoli, che si conferma comunque molto ordinato ed equilibrato. Al 65' un'idea di Krunic quasi serve Caputo, perfetta la scivolata di Bonucci in copertura. Il momento complicato dei bianconeri viene agevolmente superato grazie ai singoli e soprattutto a Cristiano Ronaldo, che quattro minuti dopo riceve e dai venti metri lascia partire una sassata imparabile per Provedel.

Che goal, per CR7, che praticamente da fermo lascia partire un missile terra-aria tipico del suo vastissimo repertorio. Il vantaggio rende più fluida la manovra bianconera, con gli ospiti che allargano molto il gioco. Al 78' tocco di Dybala per Cuadrado, che tutto solo mette in mezzo per Ronaldo. L'attaccante non riesce però a ricevere e a tirare. I minuti finali di gara non regalano molte emozioni, complici anche i molti cambi adottati da Andreazzoli ed Allegri. Succede ben poco negli ultimi istanti di frazione, con l'Empoli che tenta un timido affondo senza però successo. Migliore in campo per i padroni di casa, Bennacer. Per gli ospiti in evidenza Cristiano Ronaldo

VAVEL Logo