Fiorentina-Roma, parla Di Francesco: "Voglio un atteggiamento differente. De Rossi è out anche in Champions"
VAVEL.COM 

Fiorentina-Roma, parla Di Francesco: "Voglio un atteggiamento differente. De Rossi è out anche in Champions"

Il tecnico giallorosso ha presentato la sfida di domani contro la squadra viola valevole per l'11^ giornata di campionato. Recuperano Pastore, Kluivert e Manolas, mentre De Rossi starà fuori almeno un'altra settimana

francesco-conturso
Francesco Conturso

Conferenza stampa per Eusebio Di Francesco che ha presentato la sfida di domani contro la Fiorentina che si giocherà al "Franchi" alle ore 18. Uno scontro diretto importante per i giallorossi che non possono sbagliare per non perdere punti dalle dirette concorrenti per la lotta Champions, come spiega proprio il tecnico abruzzese:

"Il match di domani con la Fiorentina è forse il più importante di questo periodo. Voglio una squadra aggressiva che cerchi con determinazione i 3 punti. Dobbiamo dare un segnale a noi stessi".

Buone notizie dall'infermeria con il recupero di alcuni giocatori: "L'infortunio di Kluivert era meno grave e per questo è più probabile che possa giocare. Saranno convocati sia lui che Pastore. De Rossi non sarà convocato e probabilmente non ci sarà neanche in Champions e nella prossima gara di campionato. Manolas è invece disponibile ma devo valutare se farlo giocare o meno".

Roma con troppi alti e bassi e Di Francesco suona la carica: "Dobbiamo iniziare ad alzare il rendimento per poter raggiungere le prime posizioni. Non mi piace parlare di obiettivi come il 4° posto e porci dei limiti. Vedete il Milan che una settimana fa sembrava andare male e che adesso è in zona Champions con due vittorie di fila. E' chiaro che dobbiamo fare un filotto di buoni risultati, abbiamo ottenuto un pareggio col Napoli ma non sono contento. Ci sono state tante situazioni che non ci hanno fatto avere continuità.  Ma la cosa che voglio sono le prestazioni, che la squadra domini le partite per tutti i 90 minuti".

Al momento è accantonata l'ipotesi 4-3-3: "Non mi è piaciuto il secondo tempo con il Napoli dove abbiamo giocato con questo modulo. Al momento serve la continuità e quindi potremmo continuare con il 4-2-3-1. Cristante? A livello fisico nei test risulta tra i migliori ma in campo conta anche l'aspetto psicologico. Vedremo domani se far giocare lui al posto di De Rossi o arretrare Pellegrini".

Ballottaggi aperti anche in difesa: "Tra i centrali nessuno è sicuro del posto. Juan Jesus sta bene e mi è piaciuto a Napoli, Manolas si è allenato con noi da un solo giorno e devo vedere come sta. Kostas è un giocatore fortissimo ma non sempre lo ha dimostrato. Questo fa parte dell'atteggiamento collettivo che va migliorato".

Nessun dubbio sul centravanti: "Domani giocherà Dzeko. Poi vedremo altre situazioni come il ruolo di Schick che potrebbe servirci come esterno. Di certo è che dopo la sosta avremo tante partite e ho bisogno di tutti. Abbiamo molti giovani ma devo valutare il percorso di crescita di tutti. Quando ho l'opportunità schiero i giovani e l'ho dimostrato, ma al momento dobbiamo avere maggiori certezze".

VAVEL Logo