Serie A - Milan all'ultimo respiro, Udinese beffata (0-1)

Serie A - Milan all'ultimo respiro, Udinese beffata (0-1)

Con un gol di Romagnoli il Milan ottiene tre punti dopo una partita decisamente combattuta. Udinese che ha lottato fino all'ultimo per portare a casa punti, ma è stata punita all'ultimo secondo su una disattenzione.

mech867
Davide Marchiol

Altra vittoria per il Milan di Gattuso, che conquista i tre punti e continua a risalire posizioni in classifica. Disperazione in casa Udinese, i bianconeri avevano fatto una partita pregevole, ma sono stati colpiti all'ultimo dal gol di Romagnoli.

Formazione Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Samir; Pussetto, Ter Avest, Mandragora, Barak, Stryger Larsen; Lasagna, De Paul. All. Velazquez

Formazione Milan (4-4-2): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Rodríguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Laxalt; Higuaín, Cutrone. All. Gattuso

PRIMO TEMPO

Sfida che inizia su ritmi piacevoli. L'Udinese cerca subito di farsi sentire. Pussetto sulla sinistra prende palla e sguscia in mezzo, prende la mira e calcia, facendo la barba al palo. Risponde il Milan, con un azione molto veloce, palla bassa in mezzo e Higuain in girata la manda di poco fuori. Tra i bianconeri è l'ex Huracan il più attivo. Al 10' ha di nuovo spazio e tenta di nuovo la bomba da fuori, trovando la respinta di un Donnarumma parso poco reattivo nell'occasione (la palla sarebbe probabilmente finita fuori). Botta e risposta. Lancio per Suso che brucia Samir, si accentra mandandolo fuori giri e calcia a giro, sfiorando il gol del vantaggio. I friulani sentono l'importanza del match e spingono anche correndo il rischio di lasciare scoperti Higuain e Cutrone.

Mandragora ruba palla proprio al Pipita che stava giostrando e calcia una bordata di sinistro che fa venire i brividi a Donnarumma. Continua il pressing, ottimo servizio di Samir, che pesca Lasagna in area, ma KL15 in girata manda la sfera clamorosamente fuori. Dopo l'avvio serrato, le squadre calano leggermente. Suso su punizione impegna severamente Musso al 29', ma l'argentino mette in mostra la sua reattività e non si fa sorprendere dalla traiettoria a giro. Brutta tegola per i rossoneri qualche minuto dopo, con Higuain che resta a terra ed è costretto a dare forfait in favore di Castillejo. Negli ultimi minuti il Milan esce dal guscio. Mandragora tentenna e Cutrone gli sfila via. Coast to coast, il ragazzo è un po' defilato e alla fine il suo diagonale risulta centrale per Musso. Dopo un'azione insistita Suso va al tiro da fuori, palla che finisce alta. Un combattuto primo tempo finisce dunque 0-0.

SECONDO TEMPO

La ripresa parte con lo stesso copione della prima frazione, ma il Milan con il passare dei minuti cresce. Castillejo ha spazio dal limite dell'area e scarica un siluro che costringe Musso alla grande parata. Lo spagnolo crea seri problemi alla catena di destra friulana. Al 59' fa impazzire Fofana e mette a rimorchio per Suso, che approfitta di uno scivolone di Samir per calciare liberissimo, ma l'ex Liverpool spedisce clamorosamente la palla in curva. L'Udinese cerca di reggere e la partita si fa spezzettata. Castillejo è il pericolo numero uno, quando arriva al limite calcia sempre e anche al 76' costringe Musso al tuffo, anche se la palla sarebbe uscita di pochissimo. Samir subito dopo si prende un grosso rischio, perdendo palla in una zona sanguinosa. Borini parte e serve sempre l'ex Villareal, che calcia centralmente, trovando la risposta dell'estremo difensore argentino.

Sortita bianconera all'80', con Lasagna che approfitta di una serie di batti e ribatti per prendere palla a Zapata. L'ex Carpi è defilato e la sua conclusione viene respinta da Donnarumma. I rossoneri continuano a crederci. Suso si ritrova palla sulla destra, ha spazio e prova ad infilare Musso sul primo palo, ma trova ancora una volta la risposta del portiere avversario. Di Bello poi si rende protagonista della partita. Prima estrae il rosso per Nuytinck per fallo tattico. Azione subito dopo convulsa con tanti passaggi, la palla finisce a Romagnoli che insacca. Il guardalinee alza la bandierina poi l'arbitro con il VAR convalida la rete (0-1). Milan dunque che vince all'ultimo respiro.

 

VAVEL Logo