Equilibrio totale al Mapei Stadium: Sassuolo-Lazio finisce 1-1

Equilibrio totale al Mapei Stadium: Sassuolo-Lazio finisce 1-1

Il match in programma alle 18:00 al Mapei Stadium tra Sassuolo e Lazio si chiude in parità. Succede tutto nel primo tempo: al goal di Parolo risponde quello di Ferrari. 

ciuffino
Gianluca Ciuffi

Nella gara valida per la 12esima giornata di serie A, Sassuolo e Lazio si dividono la posta in palio. Finisce infatti 1-1 con le reti di Ferrari e Parolo. Accoglienza speciale per l'ex bandiera neroverde Francesco Acerbi, sia dai tifosi che da parte dei suoi ex compagni. 

LE FORMAZIONI 

Sassuolo e Lazio scendono in campo in maniera speculare. È il 3-5-2 il modulo scelto dai due allenatori. De Zerbi manda in campo a sorpresa Adjapong al posto di Di Francesco. Simone Inzaghi preferisce Luis Alberto a Correa e schiera Immobile dal '1, anche se non al meglio. 


SASSUOLO (3-5-2) – Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Sensi (min. '68 Djuricic), Locatelli, Duncan, Adjapong (min. '81), Rogerio); Berardi, Boateng. All. Roberto De Zerbi 

LAZIO (3-5-2) – Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Leiva (min. '77, Berisha), Milinkovic, Lulic (min. 72, Lukaku); Luis Alberto (min. '55, Correa); Immobile. All.: Simone Inzaghi 

PRIMO TEMPO 

La prima azione della partita è targata Lazio e passa dai piedi di Luis Alberto che però non crea pericoli alla porta difensa da Consigli. Poi è Sensi, dall'altra parte, che sfiora il goal di testa dopo un bel uno due con Boateng. È il Sassuolo a fare gioco, mentre i biancocelesti aspettano per ripartire in contropiede. È proprio con una ripartenza che gli uomini di Inzaghi trovano il goal. Siamo al minuto '7: gran palla di Immobile per Luis Alberto, salvataggio sulla linea di Ferrari e, in mischia Parolo trova il colpo del momentaneo vantaggio. Dopo pochi minuti, però, i neroverdi trovano la forza per spingersi di nuovo in avanti. Dopo il corner di Berardi la palla va a finire sui piedi di Lirola che mette in mezzo e trova Ferrari che realizza la rete del pareggio con un gran colpo di testa. Gli uomini di De Zerbi tengono il pallino del gioco ma sul finale del primo quarto di gioco è ancora la Lazio ad andare vicina al vantaggio. Questa volta è Immobile a sfoderare un gran tiro da fuori area ma, a Consigli battuto, è il palo a negare la gioia al bomber biancoceleste. 

SECONDO TEMPO 

Le due squadre rientrano sul terreno di gioco così come avevano lasciato il primo. Tra le fila del Sassuolo, è Sensi a creare problemi alla difesa laziale con le sue continue incursioni. È propio lui al '49 a rendersi pericoloso verso la porta di Strakosha, dopo un triangolo con Adjapong. La partita inizia a cambiare e si fanno sempre più fisici i duelli a centrocampo. Filippo Inzaghi vede i suoi in difficoltà e inserisce Correa al posto di uno spento Luis Alberto. È ancora Immobile, al '60, a mettere in difficoltà la retroguardia emiliana ma il suo tiro viene intercettato da un grande intervento di Magnani. La Lazio prova a spingere sull'acceleratore e con un contropiede magistrale va vicina al vantaggio: Milinkovic trova Immobile con un bel cambio di gioco, quest'ultimo serve un bel filtrante a Correa dentro l'area ma Consigli compie un autentico miracolo e mantiene così il risultato di parità. Il match si accende e, dall'altra parte, è Alfred Duncan a suonare la sveglia con una grande conclusione da fuori area. L'estremo difensore laziale si fa trovare attento. I due allenatori le provano tutte per vincere la partita: Inzaghi inserisce Lukaku e Berisha mentre De Zerbi mette dentro Djuricic e Babakar. La seconda frazione di gioco è pero priva di occasioni rilevanti. È la Lazio, sul finale, che prova a vincere la partita senza però, ottenere risultati. 

Si chiude così il match, senza vincitori né vinti. La Lazio rimane momentaneamente inchiodata al quarto posto, aspettando il risultato di Milan-Juventus. La curiosità è che è la prima volta, negli ultimi cinque anni, che le due sudare si fermano a soli due goal. La media infatti oscillava sui 2,5 a partita. 

 

 

 

 

VAVEL Logo