Frosinone: Longo prepara i suoi in vista dell'amichevole contro il Perugia

Frosinone: Longo prepara i suoi in vista dell'amichevole contro il Perugia

La pausa per le Nazionali non ferma il Frosinone. I ragazzi di Longo sono infatti subito tornati al lavoro per affrontare al meglio il match  amichevole contro il Perugia. 

antonio-abate
Antonio Abate

Continua la preparazione del Frosinone in vista dei prossimi impegni di campionato. Per arrivare pronti alla sfida contro l'Inter, i ciociari di Moreno Longo se la vedranno sabato contro il Perugia. Un match amichevole, ma che potrebbe fornire spunti interessanti al tecnico dei ciociari. Sabato, alle ore 15, il Benito Stirpe ospiterà dunque gli umbri, che in Serie B stanno procedendo in maniera tutto sommata positiva. Longo conta di recuperare gli infortunati e di oliare qualche meccanismo ancora poco convincente. Chi verrà valutato saranno soprattutto le cosiddette seconde linee, con molti calciatori particolarmente delusi per il loro scarso utilizzo.

Uno dei grandi esclusi è Lorenzo Crisetig, che nonostante la tanta esperienza in Serie A non è riuscito a ritagliarsi il proprio spazio. E' possibile che il centrocampista venga ceduto a gennaio. Chi resterà è invece Andrea Pinamonti, in goal nello scorso match contro la Fiorentina. A Radio RMC Sport, il ragazzo di proprietà dell'Inter ha detto la sua proprio sul prossimo match contro i nerazzurri: "Tornerò ad allenarmi col Frosinone a metà settimana prossima, attualmente sono impegnato con la nazionale, vedremo le scelte di Longo. Ci sono varie squadre che stanno facendo bene, sia Inter che Napoli possono dare filo da torcere, non vedo l'Inter come l'anti-Juve ma come la squadra che può arrivare più vicino ai bianconeri e dargli più fastidio".

Anche Moreno Longo ha parlato della corsa scudetto: "Scudetto quasi assegnato alla Juventus? Dico di no, perché vincere è sempre difficile, in qualsiasi situazione in cui ci si trova, anche se ha la squadra più forte. Il Napoli e l'Inter sono le candidate principali a rendere la vita difficile alla Juventus. In questo momento ci sono sei punti di distacco che possono sembrare tanti, ma con tantissime partite davanti, e una Champions League che comunque sposterà gli equilibri e non è detto che Ancelotti, che è abituato a vincere ovunque, non porti avanti questa sua grandissima capacità e questo suo vizio che ha annualmente, mi aspetto di tutto". 

VAVEL Logo

Calcio Notizie

un'ora fa
2 ore fa
13 ore fa
16 ore fa
20 ore fa
21 ore fa
21 ore fa
un giorno fa
un giorno fa
2 giorni fa
2 giorni fa