Inter - Tour de force e terzini contati: i grattacapi di Spalletti in vista del Frosinone
source photo: sito ufficiale Inter

Inter - Tour de force e terzini contati: i grattacapi di Spalletti in vista del Frosinone

In vista dei prossimi impegni ravvicinati, l'Inter di Luciano Spalletti perde anche Dalbert. Ora il tecnico nerazzurro sarà costretto ad accantonare l'idea turn-over. 

antonio-abate
Antonio Abate

La pausa per le Nazionali ha fatto male all'Inter di Luciano Spalletti. Durante la sosta, il tecnico nerazzurro ha infatti visto diminuire gli atleti a disposizione nella zona difensiva del campo. In vista del Frosinone e dei match successivi contro Tottenham e Roma, senza dimenticare Juventus e PSV, l'Inter potrebbe infatti giocare senza Vrsalijko e Dalbert. Cinque partite praticamente vitali per il prosieguo della stagione, da affrontare molto probabilmente senza il croato e il brasiliano. Vrsaljiko ha subito infatti una botta in Nazionale, Dalbert si è infortunato al gemello mediale e ne avrà almeno per una ventina di giorni, ad essere positivi. Contro il Frosinone prossimo avversario, i titolari saranno D'Ambrosio ed Asamoah, chiamati all'ennesima prova di spessore nei quattro dietro.

Secondo le ultime indiscrezioni provenienti dal centro di allenamento nerazzurro, Spalletti dovrebbe dunque confermare il 4-2-3-1. Davanti ad Handanovic la difesa è pressoché decisa, con i due terzini al fianco di Skriniar e de Vrij. L'ex Samp è però in ballottaggio con Miranda visti gli impegni ravvicinati. In mediana, certi del posto sia Borja Valero che Gagliardini. Dalla cintola in su, cominciano i problemi, con Spalletti che non ha ancora ben definito alcuni titolari. Politano si gioca un posto con Candreva, Keità Balde con Perisic. La prima punta dovrebbe essere Icardi, incalzato però da Lautaro Martinez. Joao Mario e Nainggolan si contendono infine un posto da trequartisti. 

Mentre Spalletti continua a lavorare sul campo, la dirigenza è pronta a muoversi sul mercato. Beppe Marotta ha già cominciato a tessere la propria tela in maniera ufficiosa per Sandro Tonali, gioiellino in forza al Brescia. L'idea dell'Inter sarebbe quella di bloccarlo ora per prenderlo poi a giugno, superando così la concorrenza della Juventus. Il fair-play finanziario ed alcuni esuberi frenano però la trattativa. L'Inter ha voglia di ingaggiare il ragazzo, questo è assodato, ma per farlo dovrà prima tagliare alcuni rami secchi. Uno di questi è Joao Mario, che potrebbe comunque partite nonostante la sua recente esplosione. L'Inter ora lo valuta venticinque milioni e qualche club potrebbe mettersi in fila. Piace anche Rafinha, il cui costo ora si è abbassato. Venticinque milioni dovrebbero bastare. 

VAVEL Logo