Udinese, il cambio in panchina ti fa bene. Subito tre punti
Twitter officialASRoma

Udinese, il cambio in panchina ti fa bene. Subito tre punti

Alla prima alla guida dei bianconeri Nicola raccoglie i tre punti. Meno ricami e più cinismo, il tecnico traccia la linea per la salvezza.

mattia29
Mattia Dottavio

Non poteva esserci esordio migliore per Davide Nicola. Il tecnico ex Crotone raccoglie subito una bella vittoria contro la Roma e fa ripartire l'Udinese. I bianconeri prima della pausa erano caduti ad Empoli, scivolando in piena zona retrocessione. Con Velazquez non si erano viste cose malvage, soprattutto a livello di gioco, ma per salvarsi servono punti e ieri sono arrivati.

Nicola non ha attuato una rivoluzione, è ripartito dal 3-5-2 e si è vista più comunione d'intenti, tutti che remano nella stessa direzione. L'Udinese non vinceva in casa da fine agosto, non segnava da quattro partite e veniva da tre sconfitte consecutive. Ha ritrovato la vittoria contro la Roma, una squadra dal nome importante che però è ancora alla ricerca di continuità. Nicola spera di trovarla dagli interpreti: Larsen di nuovo al centro della difesa per sfruttarne la rapidità, Samir largo a sinistra e davanti Pussetto e De Paul, lasciando in panchina Lasagna (forse escluso anche per le scorie della nazionale). 

Le due punte hanno confezionato l'1 a 0: colpo di tacco di Pussetto e fuga di De Paul che ha seminato Santon e Juan Jesus prima di saltare Mirante con un tocco morbido. Il numero 23 aveva trovato anche il 2 a 0 al termine di una bellissima azione, ma il Var ha cancellato il gol a causa del tocco di braccio successivo allo stop di petto. Poi è stata ordinaria amministrazione, linee strette, poco spazio tra i reparti e rapidi contropiedi.

Se vogliamo trovare il pelo nell'uovo, serve ancora più cinismo nelle ripartenze (vedere Machis che non offre il comodo 2 a 0 a D'Alessandro), ed evitare sanguinose palle perse sulla propria trequarti. Siamo certi che il lavoro di Nicola è solo all'inizio e i tifosi friulani possono sperare in una salvezza più tranquilla rispetto alla passata stagione.

VAVEL Logo