Primo match point per l’Inter: contro il Tottenham può volare agli ottavi

Primo match point per l’Inter: contro il Tottenham può volare agli ottavi

In un girone molto complicato i nerazzurri possono staccare il pass per il passaggio del turno con una giornata d’anticipo: a Wembley con il Tottenham basta non perdere.

giorgiofreschi
Giorgio Freschi

In un girone con Barcellona, Tottenham e PSV, dopo tanti anni di astinenza e una qualificazione ai gironi acciuffata per un pelo, in pochi si sarebbero aspettati di arrivare alla penultima giornata del girone e vedere l’Inter in piena corsa per la qualificazione e, addirittura, con l’opportunità di volare agli ottavi con un turno di anticipo. Per farlo bisogna però volare oltre Manica, a Londra dove ad attendere i nerazzurri c’è il Tottenham di Pochettino che, invece, vuole continuare a sperare nel passaggio del turno ed è chiamato a vincere obbligatoriamente per giocarsi il tutto per tutto all’ultima contro il Barcellona. All’Inter, quindi, basterebbe anche soltanto pareggiare per staccare il pass per il prossimo turno: quasi un’impresa in un girone di ferro.

Qui Inter

Nella conferenza stampa della vigilia, Spalletti ha presentato così la partita di Wembley: “Domani sera non c’è tempo per aver paura. Non c’è pressione che tenga, siamo a Wembley in uno dei monumenti del calcio europeo, ma noi veniamo da San Siro e siamo abituati alla storia e al calore. È il termometro per vedere se si ha il livello da Inter. Domani dobbiamo pensare a una gara da scontro diretto, non nell’ottica del girone. Se non portiamo a casa il risultato qui poi potremmo non essere padroni del nostro destino. Non abbiamo vantaggi, gli ottavi sono tutti da conquistare, non ascoltiamo il gatto e la volpe o il grillo parlante e i discorsi su due risultati su tre.”

Partendo dai convocati, tra i 19 che sono partiti alla volta di Londra non figurano Dalbert e Vrsaljko: se per il brasiliano era prevedibile l'assenza, il croato invece ha provato ad essere della partita ma non è riuscito a recuperare del tutto dal problema muscolare rimediato con la sua nazionale proprio sul campo di Wembley. Il 4-2-3-1 dell'Inter sarà quindi senza grandissime novità: in difesa le scelte sugli esterni sono obbligate, data la sola presenza di D'Ambrosio e Asamoah, mentre al centro ci saranno de Vrij e Skriniar. Davanti alla difesa tornano titolari Brozovic e Vecino, entrambi non impiegati contro il Frosinone per squalifica il primo, e turnover il secondo. Alle spalle di Icardi torna il trio degli intoccabili con Nainggolan al centro, Perisic a sinistra e Politano a destra, in grande spolvero in questo periodo.

Qui Tottenham

Per quanto riguarda lo schieramento del Tottenham, Pochettino si schiererà a specchio con l’Inter e dovrà a far a meno di Sanchez e Dembelé, ancora out per infortunio, mentre Rose e Trippier restano in dubbio per dei problemi muscolari. Davanti a Lloris ci sarà quindi la coppia belga Alderweireld-Vertonghen, con Aurier a destra e Davies a sinistra. In mezzo a fare scherno ci saranno Sissoko e Davies, mentre alle spalle di Kane l’unico dubbio riguarda chi schierare a sinistra tra Son e Lucas, con il brasiliano in vantaggio. Confermatissimi, invece, Eriksen e Alli.

VAVEL Logo