La Juventus ammazza il campionato: Inter battuta grazie ad un goal di Mandzukic

La Juventus ammazza il campionato: Inter battuta grazie ad un goal di Mandzukic

Buona prova della Juventus contro l'Inter. I bianconeri di Allegri rischiano qualcosa ma riescono a vincerla grazie ad un goal di Manzukic al 66'. 

antonio-abate
Antonio Abate
juventus-fcSzczesny; Joao Cancelo, Bonucci, Chiellini, De Sciglio; Bentancur, Pjanic (Emre Can, min. 81), Matuidi; Dybala (Douglas Costa, min. 71), Mandzukic, Cristiano Ronaldo.
internazionaleHandanovic; Vrsaljiko, Skriniar, Miranda, Asamoah; Gagliardini (Keita, min. 70), Brozovic; Politano (min. 58), Joao Mario (Lautaro Martinez, min. 76), Perisic; Icardi.
SCORE1-0, min. 66, Mandzukic.
NOTAllianz Stadium di Torino, gara valida per la Serie A TIM 2018/19.

La solita Juventus batte 1-0 un'Inter molto tonica e concentrata. Davanti al pubblico dello Stadium, i bianconeri scricchiolano ma non si spezzano, conquistando una vittoria che potrebbe essere lo spartiacque di questa stagione. Dopo un primo tempo in cui i nerazzurri giocano bene e colpiscono un palo con Gagliardini, i bianconeri alzano i giri del proprio motore nella ripresa. Alla prima vera occasione ci pensa infatti Mandzukic a colpire, ringraziando Cancelo per l'ottimo assist. Nell'ultima parentesi di gioco l'Inter attacca ma vanamente, complice anche una sontuosa prova di Chiellini. Juventus che sale a quota 43 su 45 possibili e si conferma sempre più prima, Inter che resta terza a 29. 

Nessuna sorpresa nelle due formazioni. Solito 4-3-3 fluido per la Juventus, con Dybala pronto ad arretrare e tramutare in 4-3-1-2 la disposizione tattica bianconera. Szczesny in porta, protetto da Joao Cancelo, Bonucci, Chiellini e De Sciglio. Pjanic in mediana, affiancato da Bentantur e Matuidi. Spazio a Cristiano Ronaldo e Mario Mandzukic in attacco. Consueto 4-2-3-1 per l'Inter, con Joao Mario incaricato di fare da cerniera tra mediana e trequarti. Handanovic il portiere, con Skriniar e Miranda scelti come centrali  Vrsalijko e l'ex Asamoah come terzini. Gagliardini e Brozovic i due mediani. 

Primi scampoli di frazione equilibrati, con l'Inter apparentemente guizzante. Al primo di gioco traversone di Cristiano Ronaldo in mezzo ribattuto dai centrali nerazzurri, sessanta secondi dopo esce bene Szczesny su un cross di Politano. Sono molti comunque i contrasti in mezzo al campo e ne esce fuori una sfida abbastanza frammentata. Al settimo prima chance di spessore per la Juventus. Cristiano Ronaldo parte infatti da sinistra e fa la solita finta di corpo mettendo in mezzo. Il colpo di testa di Dybala finisce però alto sopra lo specchio della porta protetta da Handanovic. Due minuti dopo la joya spara alto, il portiere dell'Inter alza in corner. Pressa la Juventus e l'Inter arretra, abbassando notevolmente il proprio baricentro. Il 4-5-1 interista in fase di non possesso impedisce però ai bianconeri di offendere con pericolosità.

Molto equilibrati, i nerazzurri hanno una clamorosa occasione al ventinovesimo. Politano serve Icardi, bravissimo in area a proteggere palla e a servire Gagliardini. Il centrocampista ex Atalanta, a tu per tu con Szczesny, incrocia troppo e manda clamorosamente sul palo. Il portiere polacco si ritrova poi il pallone in mano. Un minuto dopo ancora Inter pericolosa con un filtrante basso in mezzo, due calciatori nerazzurri si fiondano sulla sfera mancando il tap-in. Al 35' squillo della rosa di Allegri: Joao Cancelo riceve e mette in mezzo, Bentancur colpisce di piatto senza trovare lo specchio. Sugli sviluppi del corner successivo, colpo di testa di Chiellini parato da Handanovic. Il primo tempo si conclude senza altre emozioni e con l'Inter che regge bene il confronto con i bianconeri. 

Secondo tempo che vede una Juventus potenzialmente pericolosa al 53'. I difensori dell'Inter non sono celeri nell'allontanare e per poco Dybala non batte Handanovic. La sfida è molto più arcigna rispetto alla prima frazione, con le due formazioni che si allungano per trovare il guizzo giusto. Al primo affondo, la Juventus riesce a colpire in maniera vincente al sessantaseiesimo. A fare 1-0 ci pensa Mario Mandzukic, bravo ad eludere la marcatura di Asamoah e a piazzare di testa in rete un cross perfetto di Joao Cancelo, stabilmente sull'out mancino dal primo tempo. Bene i bianconeri che dopo una parentesi poco pungente si portano in avanti alla prima vera occasione della ripresa. Per riequilibrare la sfida, Spalletti stravolge la rosa e ne alza il baricentro, lanciando nella mischia Martinez e Keita Baldé.

I nerazzurri ci provano ma non sfondano, con la Juventus che riesce a ripartire senza fretta in contropiede. Emblematica l'azione di Douglas Costa all'82', con il brasiliano che si fa praticamente quaranta metri palla al piede prima di passare ad Emre Can. L'azione sfuma, da sottolineare però la progressione. Tre minuti dopo bell'inserimento di CR7, il suo assist per Costa trova solo una deviazione in angolo. L'Inter scricchiola e la Juve attacca, mancando però del colpo del KO. Nei minuti finali timido assalto nerazzurro, i bianconeri di Allegri riescono però a reggere l'urto. L'Inter arriva infatti stanca, con la Juventus che ha invece saputo gestire meglio le forze grazie anche ai cambi di qualità. Al 91' tiro al volo di Martinez, la conclusione del Toro non trova la porta. E' l'ultimo squillo di un match che termina 1-0. Migliore in campo per i padroni di casa, Chiellini. Per gli ospiti in evidenza Skriniar

VAVEL Logo

Juventus Football Club Notizie

4 giorni fa
5 giorni fa
5 giorni fa
6 giorni fa
8 giorni fa
10 giorni fa
10 giorni fa
11 giorni fa
11 giorni fa
12 giorni fa