SPAL: chance mancata contro il Genoa, ora bisogna tornare al successo
source photo: twitter SPAL

SPAL: chance mancata contro il Genoa, ora bisogna tornare al successo

I ragazzi di Semplici non hanno battuto il Genoa nonostante una serie di fattori favorevoli. Ora c'è da lavorare per tornare a guadagnare punti.

antonio-abate
Antonio Abate

Occasione mancata per la SPAL. Contro un Genoa in fase di rodaggio per l'arrivo di Prandelli e senza Criscito per 87', i biancazzurri di Semplici avrebbero dovuto vincere. Alla fine la gara è terminata 1-1, pareggio che accontenta più i rossoblu che gli estensi. Scesi in campo con il solito 3-5-2, i ragazzi di Semplici hanno interpretato bene la sfida senza però dilagare, cercando lentamente di scardinare un Genoa compatto a causa dell'uomo in meno. Il goal di Andrea Petagna al quindicesimo ha illuso gli ospiti, meno performanti nella seconda fazione e bucati da Piatek sul finire di primo tempo. Nella ripresa, almeno due chances mancate per gli ospiti che lasciano sfuggire una vittoria attesa come i regali di Natale la notte del 24 dicembre. 

La sfida di ieri sera è l'emblema perfetto del momento no della SPAL. Partiti a cannone a inizio stagione, i ragazzi di Semplici non sono riusciti a planare e solo i punti iniziali hanno evitato ai ferraresi di rimanere coinvolti nella zona retrocessione. Nelle ultime gare la SPAL ha perso punti preziosi con Genoa, Empoli e Cagliari, formazioni che avrebbero potuto regalare altre gioie. Ora toccherà a Semplici compattare il gruppo, andando a capire cosa non sta funzionando negli ultimi tempi. Di sicuro, bisognerà migliorare in cattiveria: "Tre punti sarebbero stati importanti, così non è stato, bisogna migliorare certi aspetti. Dobbiamo migliorare la mentalità e la cattiveria" ha detto Semplici a Rai Sport. 

Discorso ripreso anche dal patron degli estensi Simone Colombarini: "Prima della partita saremmo stati contenti di un pareggio, poi per come si erano messe le cose era lecito aspettarsi tre punti. Ci abbiamo provato soprattutto nel primo tempo, abbiamo preso gol dopo una serie di errori nella stessa azione che ha consentito al Genoa di raggiungerci nel momento in cui eravamo in controllo. Peccato, i tre punti sarebbero stati alla portata. Affronteremo le prossime partite con la stessa grinta che abbiamo messo nel primo tempo. Nei primi 45’ abbiamo creato tante occasioni, dopo essere andati in vantaggio abbiamo creato i presupposti per raddoppiare ma purtroppo non ci siamo riusciti e abbiamo fatto pareggiare il Genoa. Ovvio che si dà uno sguardo alla classifica, ma è un errore. Oggi dobbiamo guardare solo a noi stessi" ha detto a estense.com. 

VAVEL Logo