Napoli - Ancelotti: "Meret c'è, verrò giudicato dai risultati"

Napoli - Ancelotti: "Meret c'è, verrò giudicato dai risultati"

Il tecnico del Napoli è intervenuto in conferenza stampa. Ecco le sue parole. 

antonio-abate
Antonio Abate

Carlo Ancelotti è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro il Cagliari. Il primo passaggio è sull'eliminazione subita contro il Liverpool: "Noi come organizzazione stiamo facendo bene, poi la partita non ha dato quest'opportunità perché nel primo tempo abbiamo gestito bene, non c'era necessità, loro spingevano, ma non creavamo molto. Nella ripresa s'è aperto il campo, dovevamo fare gol e c'erano più spazi e meno contatti. L'unica critica forse è che non siamo riusciti a gestire, provando a finalizzare subito in modo diretto, potevamo fare un fraseggio migliore per attaccare la profondità. Piccoli dettagli".

In seguito, su alcuni membri della rosa: "Zielinski? Era partito bene, poi è vero che ha avuto un calo, poi col Frosinone e negli allenamenti ha mostrato freschezza, lucidità, pure la mezz'ora a Liverpool è stata positiva. Ghoulam non ha ancora i novanta minuti nelle gambe, fisicamente li ha ma chi sta fuori un anno ha il problema che non è fisico. Ma sta diventando importante, sta recuperando totalmente per essere al 100%, poi in alcuni casi ci serve pure al 50%. Callejon ancora a secco? A Callejon chiedo delle cose che puntualmente esegue, in entrambe le fasi. Per esperienza e qualità non ha bisogno di molte informazioni, già sa cosa fare. Forse non gli ho chiesto di fare gol".

Carlo Ancelotti ha poi parlato degli obiettivi del suo Napoli: "A breve termine sono legate ad essere competitivi in Italia e Europa. Lo saremo, poi non so se vinceremo ma vogliamo competere per vincere. Il futuro è roseo, è una squadra costruita, fatta, con tanti giovani che stiamo inserendo, da migliorare ulteriormente con piccoli accorgimenti. Non posso garantire che vinceremo quest'anno, ma sono certo che a breve riusciremo a vincere". 

Continua, Ancelotti, concludendo la conferenza stampa: "La reazione è stata molto positiva, fisicamente hanno recuperato in fretta, a livello emozionale c'è la consapevolezza che nonostante il ko niente è cambiato per le nostre ambizioni ed i progetti futuri. A livello societario pure c'è stata una gestione ottima e raramente capita che il club mantenga questo equilibrio e perciò abbiamo accantonato la delusione e guardiamo con ottimismo al futuro".

VAVEL Logo