Serie A - La Roma vince con tanta sofferenza: è 3-2 col Genoa
Source: Twitter AS Roma

Serie A - La Roma vince con tanta sofferenza: è 3-2 col Genoa

All'Olimpico la Roma di Di Francesco strappa i tre punti rimontando due volte il Grifone e decidendola nella ripresa con un gol di Cristante.

giorgiofreschi
Giorgio Freschi
AS Roma3-4-3 | Olsen; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under (Santon, min. 76), Zaniolo, Kluivert (Schick, min. 80).
genoa-cfc3-5-2 | Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic (Pedro Pereira, min. 60); Romulo (Pandev, min. 69), Hiljemark, Sandro (Rolon, min. 65), Bessa, Lazovic; Piatek, Kouame.
SCORE0-1, min. 17, Piatek. 1-1, min. 31, Fazio. 1-2, min. 33, Hiljemark. 2-2, min. 45, Kluivert. 3-2, min. 59, Cristante.
NOTMatch valido per la 16^ Giornata di Serie A. Si gioca allo Stadio Olimpico di Roma.

Con sofferenza e a fronte degli errori di Olsen, la Roma ritrova la vittoria dopo più di un mese e lo fa battendo 3-2 il Genoa di Prandelli. Giallorossi che riescono nel primo tempo a recuperare due volte la squadra rossoblu, rimediando alle disattenzioni di Olsen, con le reti di Fazio e Kluivert che rispondono a Piatek e Hiljemark, poi nella ripresa trovano il 3-2 finale con Cristante. Vittoria che porta la Roma al sesto posto e a -1 dalla Lazio, mentre il Genoa resta 14° ma portandosi a casa una buona prestazione contro un avversario nettamente più forte.

LE FORMAZIONI

Di Francesco cambia modulo e passa al 3-4-3, con Florenzi e Kolarov sulla linea dei centrocampisti e puntando sul tridente senza una vera prima punta, con Under, Zaniolo e Kluivert. Il Genoa risponde invece con il solito 3-5-2, con Bessa in mezzo al campo e il tandem offensivo formato da Piatek e Kouame.

LA PARTITA

Avvio di partita frizzante nel silenzio quasi assordante dell'Olimpico, con entrambe le squadre che cercano di colpire in contropiede facendosi trovare spesso sbilanciate ma non arrivano occasioni degne di nota. Nel primo quarto d'ora è quindi il Genoa ad essere più pericoloso, sfruttando anche una Roma non perfetta dal punto di vista difensivo che lascia tanto spazio ogni volta che prova ad alzarsi. E al 17' è proprio il Grifone a passare in vantaggio, sfruttando la papera di Olsen: i rossoblu trovano bene centralmente Hiljemark che calcia centralmente dove Olsen se la fa passare in mezzo alle gambe, dorme e si fa anticipare da Piatek che è più reattivo e fa 0-1. La reazione della Roma arriva al 25' sugli sviluppi di un corner, dove Fazio si ritrova il pallone tra i piedi e calcia in girata ma trova solo l'esterno della rete.

Sempre su palla inattiva e sempre con Fazio la Roma trova il gol pari al 31': dalla punizione lungo la linea dell'out nasce la girata di destro dell'argentino che fa 1-1. La situazione di parità dura soltanto 2 minuti, il tempo di guadagnare un corner per il Genoa che torna avanti con Hiljemark che questa volta riesce a trovare la via del gol con una bella girata, dopo la spizzata di Sandro, e fa 1-2. Nel finale di tempo la Roma prova a riprendere il risultato e ci riesce proprio allo scadere: azione solitaria di Kluivert che si fa tutto il campo e poi calcia ad incrociare trovando il primo gol in A e il 2-2 che chiude il primo tempo.

Pronti via e subito Under sprecone nel secondo tempo: cross respinto corto da Radu, con Under che va sul pallone e replica l'errore visto anche contro il Real Madrid, calciando alto a porta vuota. Gol sbagliato e gol subito dalla Roma al 49', con complicità di Robin Olsen che ne combina un'altra ma viene salvato dal VAR: il fuorigioco di Piatek nello sviluppo dell'azione è fatale per cancellare il nuovo vantaggio rossoblu che era arrivato con Lazovic a giro, con il portiere svedese che si era fatto bucare le mani malamente. Al 59' il Genoa si fa trovare sbilanciato e la Roma passa in vantaggio: uno-due volante tra Cristante e Under, con l'ex Atalanta che poi va al volo in porta e scrive il 3-2.

La Roma dopo il vantaggio si scioglie e prova a giocare con più velocità e imprevedibilità, come al 67' quando arriva Kolarov al volo a sinistra ma spara in Curva Sud. Il Genoa torna a farsi vedere al 77' con Piatek, che stoppa spalle alla porta, si gira e calcia ma Olsen va giù bene e blocca. All'83' la Roma va vicinissima a chiudere la partita: sterzata di Kolarov che la piazza ma trova le mani di Radu il quale, però, lascia lì a Cristante che lo grazie e tira sul palo da pochi passi. Il Genoa non si scoraggia e a 3' dalla fine rischia sul lancio per Piatek che scappa via e calcia a giro ma viene stoppato da Olsen. L'occasione migliore ce l'ha però poco dopo Pandev che, servito da Lazovic, manda altissimo di sinistro dal limite dell'area piccola. L'ultimo highlight del secondo tempo è la spinta di Florenzi in area di rigore su Pandev in volo, ma per l'arbitro non c'è nulla: all'Olimpico vince la Roma 3-2.

IL TABELLINO

Roma 3-2 Genoa

Roma: 3-4-3 | Olsen; Fazio, Manolas, Juan Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under (Santon, min. 76), Zaniolo, Kluivert (Schick, min. 80).

Genoa: 3-5-2 | Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic (Pedro Pereira, min. 60); Romulo (Pandev, min. 69), Hiljemark, Sandro (Rolon, min. 65), Bessa, Lazovic; Piatek, Kouame.

Marcatori: 0-1, min. 17, Piatek. 1-1, min. 31, Fazio. 1-2, min. 33, Hiljemark. 2-2, min. 45, Kluivert. 3-2, min. 59, Cristante.

Arbitro: Marco Di Bello. Ammoniti Zukanovic (min. 14), Zaniolo (min. 47), Schick (min. 88) Rolon (min. 90+3).

Match valido per la 16^ Giornata di Serie A. Si gioca allo Stadio Olimpico di Roma.

VAVEL Logo