Serie A- Vittoria pesante per l'Atalanta: 1-0 contro la Lazio

Serie A- Vittoria pesante per l'Atalanta: 1-0 contro la Lazio

Al gol lampo di Zapata risponde Acerbi in pieno recupero, ma arbitro annulla per fuorigioco e il Milan può allontanarsi vincendo a Bologna domani

francesco-bruni
Francesco Bruni
atalanta(3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino (57' Djimsiti), Mancini; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Gomez (85' Masiello), Ilicic (68' Pasalic); Zapata. A disp: Gollini, Rossi, Adnan, Castagne, Reca, Pessina, Rigoni, Valzania, Barrow, Tumminello. All.: Gian Piero Gasperini
lazio(3-5-1-1): Strakosha; Wallace (78' Caicedo), Acerbi, Radu; Marusic (64' Lukaku), Parolo, Badelj (64' Luis Alberto), Milinkovic, Lulic; Correa; Immobile. A disp: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Bastos, Caceres, Patric, Durmisi, Murgia, Cataldi. All.: Simone Inzaghi
SCORE1-0 Marcatore:1' Zapata (A)
NOTArbitro: Daniele Orsato (Schio) Ammoniti: Zapata, Djimsiti (A) Parolo, Wallace, Lukaku, Acerbi (L).

Una partita che poteva influire molto sul futuro di entrambe le squadre nella corsa alle rispettive idee di Europa. La Lazio che doveva vincere per mettere pressione al Milan, impegnato a Bologna domani sera e cancellare la pessima prova contro il Francoforte. Atalanta per prendere una vittoria che pesa molto in uno scontro diretto europeo. Bergamaschi con Ilicic e Gomez a dare assist a Zapata, nelle aquile spazio a Correa e Immobile davanti e si rivede Savic con Parolo e Badelj in cabina di regia.

CRONACA DELLA PARTITA 

Pronti via, nemmeno il tempo di accomodarsi gli spettatori sugli spalti e sui divani di casa, Atalanta va in vantaggio al primo minuto: Zapata si fa trovare attento su una palla che rimbalza, si coordina e calcia di potenza in porta, insaccando il gol nell'angolino basso di sinistra.

7' ancora Dea con sempre con l'attaccante che prova un filtrante a cercare un compagno, ma brava la difesa della Lazio a spazzare il pericolo, rifugiandosi in angolo. Al 12' finalmente Immobile prova a farsi vedere provando a concludere, ma la palla che sfiora il palo alla sinistra di Berisha.

Partita che si calma un po nella parte centrale del primo tempo, ma al 38' Milinkovic-Savic arriva su un cross preciso all'altezza del dischetto, colpisce di testa, palla alta sulla traversa. Al 42' di nuovo Savic e ripete di testa la conclusione, ma Berisha respinge in angolo. 44' ancora Lazio con Correa, il quale arriva su un pallone vagante in area, tiro basso e centrale, ma palla he viene salvata sulla linea da un difensore bergamasco.

Nella ripresa, si rivede l'Atalanta al 47' con Zapata, sempre lui, che salta in area di rigore in alto, colpo di testa davvero potente, palla larga oltre il palo sinistro.  partita che continua a non regalare emozioni e pericoli reali nel secondo tempo, parecchio noioso rispetto al primo.

Nel recupero episodio chiave per la Lazio: Luis Alberto mette un cross in area, salta Acerbi e insacca il pareggio di testa, ma l'arbitro, dopo aver ammonito il difensot per l'esultanza, viene chiamato al VAR e annulla il gol del pareggio per fuorigioco.

L'Atalanta vince con un gol lampo e parecchia fortuna, una partita giocata bene e attenta, sapendo soffrire le sfuriate di una Lazio per nulla guarita, che si lecca le ferite e recrimina sul VAR ancora una volta. La squadra di inzaghi deve ritrovare la serenità e rimettere idee a posto con la Roma che si avvicina pericolosamente, Atalanta e le altre (Fiorentina,Sassuolo, Sampdoria e Torino) che non molleranno e il Milan che può scappare al quarto posto, vincendo a Bologna.

VAVEL Logo