Parma: Gervinho e Dimarco in gruppo
source photo. twitter Parma Calcio

Parma: Gervinho e Dimarco in gruppo

Il Parma si prepara al derby emiliano contro il Bologna. L'obiettivo è quello di tornare al successo dopo tre turni senza vittorie. 

antonio-abate
Antonio Abate

Il Parma vuole tornare al successo. Gli emiliani hanno ancora voglia d sognare un posto in Europa League. Dopo una leggera flessione negli ultimi tre turni, i ragazzi di D'Aversa proveranno a vincere contro il Bologna. I rossoblu di Inzaghi non saranno un avversario facile e anche il Milan lo ha capito nello scialbo pareggio di ieri sera. Intanto, i ducali sono tornati ad allenarsi a Collecchio. Buone notizie giungono dall'infermeria. Gervinho e Lorenzo Dimarco sono tornati in gruppo, seppur parzialmente. L'ivoriano ha voglia di bruciare le tappe e D'Aversa sarebbe ben felice di piazzarlo nell'undici titolare. I muscoli dell'ex Roma necessitano però di attenzione certosina e, senza l'ok definitivo dei medici, a Gervinho toccherà ancora la panchina.

Oggi, allenamento mattutino a porte chiuse. D'Aversa non vuole lasciare nulla al caso e sicuramente cercherà di limare tutti i dettagli. Dato per certo il 4-3-3, il reparto difensivo non dovrebbe subire variazioni. Sepe sarà il portiere, Bruno Alves e Bastoni i centrali difensivi, affiancati dai terzini Iacoponi e Gagliolo. Difficile il recupero di Dimarco, il ragazzo cercherà comunque di esserci. Scozzarella sarà il mediano, Barillà la mezzala certa del posto. Ballottaggio invece tra Rigoni e Stulac. Grande incertezza in avanti, dove l'unico sicuro del posto è Lorenzo Inglese. D'Aversa starebbe pensando a Biabiany e Di Gaudio, incalzati però da Siligardi e Ciciretti, ancora a caccia della prima rete in A con i ducali.

Intervistato da calciomercato.it, il noto agente Mario Giuffredi ha parlato di alcuni suoi assistiti: "Grassi è da Nazionale, se non si fosse infortunato sarebbe stato convocato a marzo, stava disputando un ottimo campionato ma poi si è rotto il crociato. Sono sicuro che tornerà ad alti livelli. Spero che il Napoli non riscatti Ospina, sarei contento per Sepe, ha Napoli nel cuore. Per me è il miglior portiere italiano e credo che anche lui andrà in Nazionale a marzo. Il Parma non credo possa raggiungere l’Europa League, prima deve fare punti per la salvezza e programmare il futuro. Faggiano, se non si snatura, diventerà uno dei migliori direttori sportivi italiani, come Corvino, leccese anche lui. Nella lotta salvezza ci saranno tanti movimenti sul mercato, soprattutto da parte di Genoa, Udinese, Empoli, Bologna, SPAL e Frosinone" ha concluso l'agente. 

VAVEL Logo