Milan, le parole di Cutrone
ac milan

Milan, le parole di Cutrone

Le parole dell'attaccante rossonero: "Ho delle colpe su quello che è successo a Bologna, è comunque normale che un giocatore voglia essere sempre in campo per aiutare i compagni a vincere le partite".

ari-radice
Arianna Radice

 

A margine della festa di Natale del settore giovanile rossonero, Patrick Cutrone è intervenuto ai microfoni di Rmc Sport. 

L'ARRABBIATURA PER LA SOSTITUZIONE - "Non c'è stato nulla di male dopo la sostituzione di Bologna. So di aver sbagliato ed è stato solo un malinteso, perché stavo ancora bene. Non mi permetterei mai di avere qualcosa da dire sulle scelte del mister. Ho delle colpe su quello che è successo a Bologna, è comunque normale che un giocatore voglia essere sempre in campo per aiutare i compagni a vincere le partite."

IL RAPPORTO CON HIGUAIN - "Lo stimo tanto, è molto forte ed è una bellissima persona. Sappiamo quanto ci può dare."

IL MANCATO ARRIVO DI IBRAHIMOVIC - "Non ci ho mai pensato. Penso solo ad allenarmi e dare qualcosa in più in ogni partita"

CRESCITA - "Quest'anno è stato importante per me, ringrazio i compagni per quello che mi danno. Voglio rimanere comunque con i piedi per terra e migliorarmi".

LA FIORENTINA - "Siamo una squadra unita, veniamo da due pareggi ma adesso pensiamo solo alla partita di sabato contro la Fiorentina. I viola sono una bella squadra e cercheremo di preparare al meglio questa partita. Sappiamo il nostro valore e faremo tutto per vincere".

VAVEL Logo