Ascoli - Brescia, le parole dei tecnici

Ascoli - Brescia, le parole dei tecnici

Le considerazioni post gara di Vivarini e Corini

simocap22
Simone Cappelli

Ascoli e Brescia si dividono la posta in palio. Termina 1-1 la sfida del Del Duca, ecco le considerazioni dei due allenatori

Il primo ad arrivare in sala stampa è stato Eugenio Corini, mister del Brescia

"E' stata una partita complicata, l'Ascoli ha fatto bene soprattutto nella parte finale del primo tempo. Entrambe le squadre potevano trovare il vantaggio, l'ha trovato l'Ascoli rischiando anche il 2-0. Noi bravi a crederci fino alla fine; c'è rammarico, ma il pareggio è il risultato più giusto. MI aspettavo un Ascoli del genere, corazzata in casa dove ha battuto tutte le grandi ed è caduto solo con il Padova. Peccato che entrambi i portieri siano dovuti uscire per infortunio, il nostro Alfonso era già a metà servizio."

Successivamente si è presentato in sala stampa Lorenzo Rosseti, autore del gol del momentaneo vantaggio.

"Peccato per l'1-1, dobbiamo essere più attenti nei finali di tempo. Contento per il gol, l'ho toccata io, sono sicuro (ride, n.d.r). Importante aver giocato così con la 2° in classifica ma dobbiamo essere più cinici in un campionato difficile come la Serie B. Diamo sempre tutto quando scendiamo in campo, e dobbiamo già pensare alla prossima gara contro il Palermo. E' una squadra forte, ma in cadetteria non ci sono partite scontate ed abbiamo il dovere di provarci."

Ultimo a presentarsi in sala stampa Vincenzo Vivarini, tecnico dell'Ascoli.

"Due punti in più erano importanti per noi, e fa rabbia perchè sarebbero stati più che meritati. Anche oggi partita giusta, con la grinta ed il carattere per vincerla. Mi spiace per i ragazzi. Cambio Addae - Cavion? Bisogna aver sempre la mentalità vincente, dobbiamo essere artefici del nostro destino e capire che possiamo fare il maggior risultato possibile con tutte le squadre. Primo quarto d'ora non brillante, poi siamo cresciuti e non abbiamo più rischiato sino al gol beffardo a tempo scaduto. Nell'azione del gol, piazzamento sbagliato del centrocampo, non abbiamo fatto densità in mezzo, loro bravi a lavorare di prima ed abbiamo preso il gol. Stiamo lavorando tantissimo con la squadra, oggi benissimo sia Rosseti che Beretta. Ciò mi fa molto piacere. Spero che i problemi di Ardemagni e Lanni non siano gravi, proviamo a recuperarli per Palermo. Ci è solo mancata la facilità di andare in gol. Faccio i miei complimenti a Ninkovic, bravo a dispensare calcio come al solito e a non aver reagito mai; Brosco uno dei migliori difensori della B, Cavion uno dei giocatori più importanti. L'arbitro ha graziato Tonali per ben due volte. Per quanto riguarda il mercato c'è tempo."

VAVEL Logo