Udinese - I friulani devono stare attenti, con il Frosinone non si può sbagliare
Il Frosinone in allenamento. Fonte: https://twitter.com/frosinone1928

Udinese - I friulani devono stare attenti, con il Frosinone non si può sbagliare

L'Udinese riceve al Friuli il Frosinone del neotecnico Baroni. I ciociari sono penultimi e per loro la prospettiva di un colpaccio è molto ghiotta, perchè renderebbero cortissima la parte bassa della classifica. I bianconeri devono fare i tre punti per restare a galla.

mech867
Davide Marchiol

Quello di oggi in programma allo Stadio Friuli è veramente una di quelle partite che può spostare gli equilibri di un intera parte di classifica. L'Udinese quart'ultima affronta infatti il Frosinone penultimo, per un match che potrebbe accorciare tantissimo la zona calda della Serie A. Con una vittoria i ciociari andrebbero infatti a 11 punti, a ridosso proprio dei bianconeri e, in caso di mancato successo, del Bologna. Dall'altra parte del fronte ci sono i bianconeri, alle prese con una stagione complicatissima. Una sconfitta sarebbe un colpo durissimo, mentre una vittoria permetterebbe agli uomini di Nicola di andare nel gruppo con le varie SPAL, Genoa, Empoli e Cagliari (in attesa dei risultati dagli altri campi ovviamente). È il classico match dove nessuna delle due compagini può sbagliare e si prospetta dunque una partita brutta, visto che i punti peseranno come macigni. Il pareggio, che sarebbe il risultato della paura, non servirebbe a nessuna delle due.

Le ultime

"Ritengo che tutte e tre le prossime siano importanti, ma che la più importante sia sempre quella successiva. Non do un peso a una partita rispetto all'altra, ma voglio fare risultato contro chiunque. Questo deve dare un'idea della competitività che dobbiamo avere. Ripeto, sono fiducioso perché ho visto la squadra muoversi con l'intensità che piace a noi. Questa partita ci regala delle opportunità, noi siamo qui perché vogliamo diventare bravi. Io, i miei ragazzi, la società. Però dobbiamo farlo con serenità: l'errore ci sarà sempre. La differenza è capire che si può rimediare a qualsiasi errore, interpretando la partita nel modo giusto". Mister Nicola dà importanza a tutte le partita, ma non può non ammettere come il Frosinone rappresenti uno step importante. Nelle quattro partite della sua gestione la fase difensiva ha avuto un netto miglioramento, ma in attacco ancora si latita e non poco. L'assenza di alternative ai velocisti si fa sentire. Il tecnico comunque deve fare con quel che ha. Rientrano Behrami e Barak, mentre la sindrome influenzale che aveva colpito alcuni giocatori è passata. Lo svizzero partirà dal primo minuto, mentre Antonin potrebbe avere qualche minuto a fine partita. In porta Musso è confermatissimo. Davanti a lui potrebbe esserci la sorpresa Opoku, a discapito di un ter Avest che contro l'Inter è parso senza benzina. Insieme al ghanese Troost-Ekong e Nuytinck. In mezzo al campo Behrami e Mandragora non si toccano, mentre per il terzo incomodo dipenderà dalle scelte in attacco. Uno tra De Paul e Pussetto potrebbe partire mezzala a discapito di Fofana. Sulle fasce Stryger Larsen e D'Alessandro, giocatore riscoperto da Nicola. In attacco uno tra Lasagna e i due argentini.

Il Frosinone ha cambiato in corsa allenatore, esonerando nei giorni scorsi Moreno Longo e dando l'incarico all'ex tecnico del Benevento Marco Baroni: "Un allenatore deve capire velocemente le attitudini dei calciatori, questa squadra ha una sua genetica, farò piccoli cambiamenti, ma non dobbiamo lavorare sul sistema di gioco adesso. Io ho già giocato con la difesa a tre quando allenavo la primavera della Juventus, e abbiamo vinto una Coppa Italia". Nuovo allenatore ma pochi cambi dunque, almeno a parole. Difficile prevedere quali saranno queste novità, anche se difficilmente sarà toccato il modulo. Sempre out Hallfredsson e Dionisi, mentre Vloet continua a non essere convocato. Davanti a Sportiello, Ariaudo, Goldaniga e Salamon. Sulle corsie Zampano e possibile il rientro di Molinaro, per portare esperienza. In mezzo Maiello e Chibsah. Ciano dietro la coppia d'attacco Campbell-Ciofani.

I convocati

Udinese

Portieri: Musso, Nicolas, Scuffet

Difensori: Ekong, Nuytinck, Opoku, Pezzella, Stryger, ter Avest, Wague

Centrocampisti: Balic, Barak, Behrami, D'Alessandro, De Paul, Fofana, Mandragora, Pontisso

Attaccanti: Lasagna, Machis, Micin, Pussetto, Vizeu.

Frosinone

Portieri: Sportiello, Iacobucci, Bardi.

Difensori: Ariaudo, Salamon, Brighenti, Goldaniga, Beghetto, Zampano, Ghiglione, Molinaro, Krajnc.

Centrocampisti: Cassata, Crisetig, Chibsah, Gori, Maiello, Sammarco, Soddimo.

Attaccanti: Campbell, Ciofani.

Probabili formazioni

Udinese (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Nuytinck; D'Alessandro, Fofana, Behrami, Mandragora, Stryger Larsen; De Paul, Lasagna.

Frosinone (3-4-1-2): Sportiello; Salamon, Ariaudo, Goldaniga; Molinaro, Chibsah, Maiello, Zampano; Ciano; Campbell, Ciofani.

 

 

VAVEL Logo