Coppa Italia- Per la Juventus è tutto facile, Bernardeschi e Kean stendono il Bologna (0-2)

Coppa Italia- Per la Juventus è tutto facile, Bernardeschi e Kean stendono il Bologna (0-2)

Bernardeschi approfitta di un errore difensivo avversario per aprire le danze, nella ripresa Kean chiude la pratica

edoardo-szczesny-viglione
Edoardo Viglione

La Juventus comincia benissimo la sua avventura in Coppa Italia vincendo agilmente per 2-0 sul campo del Bologna. Partita mai realmente in discussione, i felsinei riescono raramente a far male agli avversari e i tifosi a metà del primo tempo contestano la propria dirigenza per gli scarsi risultati. Bianconeri che aprono la loro strada alla ricerca del quinti trofeo consecutivo ed ora affronteranno la vincente della sfida che vede come rivali Cagliari e Atalanta.

Per quanto concerne il capitolo formazioni Filippo Inzaghi non rinuncia ai titolari nel suo classico 3-5-2. In porta c'è Da Costa ed è difeso da Danilo, Helander e Calabresi. Mattiello e Dijks si prendono le fasce ai fianchi di Soriano, Pulgar e Svanberg. In attacco Destro fa coppia con il neoacquisto Sansone. Lascia più spazio al turnover Massimiliano Allegri, 4-3-3 con Szczesny tra i pali e retroguardia formata da De Sciglio, Bonucci, Benatia e l'esordiente Spinazzola. Il tridente di centrocampo comprende Pjanic, Khedira ed Emre Can, mentre in attacco Bernardeschi e Douglas Costa completano il trio con Moise Kean

Partita interessante sin dalle prime battute e che fa capire quale sarà la prassi della gara. La Juventus staziona nella metà campo avversaria a fare la partita con il Bologna attento e chiuso dietro che cerca di stare ordinato in fase difensiva e a sperare in una possibile ripartenza. La prima occasione arriva all'8' e si tramuta già in rete per la corazzata bianconera, De Sciglio lascia partire un traversone da metà campo, Da Costa esce, ma si scontra con Calabresi e perde la sfera. Su quest'ultima si avventa Federico Bernardeschi che con il mancino non può sbagliare siglando il vantaggio. Intorno al quarto d'ora Emre Can cerca il raddoppio su un ottimo suggerimento di Spinazzola, ma il pallone termina a lato. I felsinei faticano a creare azioni, mentre la squadra di Allegri continua a macinare occasioni, prima Kean calcia alto dopo essersi girato egregiamente e poco dopo Bonucci svetta di testa, ma la conclusione è troppo centrale. Poco prima della fine dell'intervallo i padroni di casa creano la chance più nitida avuta nella prima frazione di gioco, Dijks riceve sul secondo palo, ma da vicino non trova la porta e la Vecchia Signora può chiudere in vantaggio i primo 45 minuti di gioco.

La ripresa si apre con il Bologna in avanti, Soriano spizza di testa un cross dalla sinistra, ma nessuno riesce a spingere in rete. Al 49', invece, arriva il raddoppio della Juventus, Douglas Costa​​​​​​​ calcia, ma Helander​​​​​​​devia la conclusione e sulla palla arriva ​​​​​​​Kean ​​​​​​​che ribadisce in rete. Partita che perde di divertimento, la squadra di Inzaghi si riversa in avanti per cercare almeno di accorciare le distanze, ma i bianconeri non si scompongono e lasciano sfogare l'avversario attendendolo tranquillamente dietro. Cristiano Ronaldo e Dybala entrano in campo per ritrovare il ritmo per la Supercoppa che ci sarà tra pochi giorni contro il Milan. La Juventus continua a mantenere il possesso palla, la gara ha perso di cadenza, rallentandosi inesorabilmente e arrivando senza alcun'altra occasione per entrambe le compagini al triplice fischio.

 

VAVEL Logo