Supercoppa Italiana Juventus- La conferenza di Chiellini ed Allegri

Supercoppa Italiana Juventus- La conferenza di Chiellini ed Allegri

Le parole di Chiellini e Allegri in conferenza stampa pre Supercoppa a Gedda

francesco-bruni
Francesco Bruni

La Juventus pigliatutto è pronta per alzare il primo trofeo della stagione, ma per farlo bisogna battere un Milan distratto dal caso Higuain, ma per nulla domato. Prende la parola Chiellini e inizia con un augurio, anche per il paese Arabia Saudita: "Spero che questa partita possa essere una festa e un passo in avanti per il paese arabo. Non dobbiamo cambiare noi il mondo, ma possiamo aiutare a farlo insieme al calcio."

Su Higuain, il capitano bianconero non ha dubbi: "E' un giocatore fondamentale, completo a 360 gradi, fa giocare bene ed è letale sotto porta. Dobbiamo essere bravi a spegnerlo e a non farlo entrare in partita". Sui suoi compagni e CR7 in particolare: "Cristiano è un valore aggiunto per noi e si esalta nelle finali. Lo vedo concentrato e voglioso di vincere, come tutti noi. La Supercoppa la vogliamo, ci teniamo e non vogliamo ci scappi, come in qualcuno degli ultimi anni (vedere partita col Milan  a Doha ndr). Vogliamo vincerla e lo dimostreremo" Sulla partita, Chiello non glissa e aggiunge: "Sarà una partita complicata e difficile, vogliamo alzare il primo trofeo in questo 2019 e dare spettacolo, anche per il nome del calcio italiano nel mondo." Ancora sul Milan: "Cutrone è energia allo stato puro, è devastante e pericoloso, ma lo abbiamo studiato. Loro giocheranno una partita di livello come noi, ma saranno possibili cali per il viaggio nella ripresa."

Parola che passa a Massimiliano Allegri: "Se abbiamo più consapevolezza con Cristiano? Dobbiamo ancora dimostrarlo e vincere la Supercoppa può aiutare a farlo. Non dimentichiamoci le annate scorse in Italia e in Europa." Sulla formazione possibile: "Cancelo sta bene, come De Sciglio. I centrocampisti stanno tutti in forma, ma potrebbe esserci spazio per Kean. La cosa che spero è che non si vada ai supplementari, ma che si stia nei novanta di gioco regolamentari." Sulle qualità della sua Juventus: " La mia squadra deve avere rispetto per il Milan, come sempre lo ha, e non dobbiamo mai sottovalutarlo. Come sostituisco Mandzukic? Semplice ho Costa o Bernardeschi. Dybala e CR7 giocano. Oggi ci siamo allenati bene e divertiti. Domani dobbiamo essere umili."

Sugli obiettivi della sua squadra, il mister è chiaro: "Vincere tutte le competizioni, ma occhio alla Champions, in quanto le squadre in Europa sono ancora migliorate. Higuain me lo aspetto voglioso di fare bene e riscattare la prestazione in campionato e dovremo stare attenti a marcarlo. Khedira ha avuto stagione difficile, ma non so se gioca o lui o Betancur devo decidere, ma solo contento abbia recuperato.Deve essere una bella serata di sport e di calcio." Queste le parole arrivate da casa Juventus.

VAVEL Logo