Serie A - Il Napoli bissa il successo dell'andata: Lazio battuta 2-1
Source: Twitter Napoli

Serie A - Il Napoli bissa il successo dell'andata: Lazio battuta 2-1

Al San Paolo la squadra di Ancelotti porta a casa tre punti pesanti al termine di una bellissima partita. A deciderla ci sono i gol di Callejon e Milik, inutile quello di Immobile a venticinque dalla fine.

giorgiofreschi
Giorgio Freschi
ssc-napoli4-4- | Meret; Malcuit, Raul Albiol, Maksimovic, Mario Rui; Callejon (Hysaj, min. 88), Diawara (Verdi, min. 72), Zielinski, Fabian Ruiz; Mertens (Ounas, min. 82), Milik.
Lazio3-5-1-1 Strakosha; Luiz Felipe (Bastos, min. 28), Acerbi, Radu; Lulic, Parolo, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic (Patric, min. 73), Lukaku (Correa, min. 46); Luis Alberto, Immobile.
SCORE1-0. min. 34, Callejon. 2-0, min. 37, Milik. 2-1, min. 65, Immobile.
NOTGianluca Rocchi. Ammoniti Milinkovic-Savic (min. 20), Acerbi (min. 36) Luis Alberto (min. 87) Zielinski (min. 88), Lulic (min. 90+2). Espulso Acerbi (min. 70).

Come un girone fa il Napoli strappa i tre punti alla Lazio con un bellissimo 2-1. Al San Paolo si chiude la Domenica di Serie A con una partita ricca di emozioni, occasioni e di qualità da una parte e dall'altra, ma alla fine a sorridere è la squadra di Ancelotti: i partenopei ne fanno due nel giro di pochi minuti con Callejon e Milik, poi la Lazio sfrutta i quattro legni degli azzurri per rifarsi sotto con Immobile ma l'espulsione di Acerbi a venti dalla fine taglia definitivamente le gambe ai biancocelesti. Il Napoli con la vittoria allunga sull'Inter e si porta a -6 dalla Juve in campo domani, mentre la Lazio non risponde ai cugini giallorossi della Roma e resta a 32 punti.

LE FORMAZIONI

Per quanto riguarda il discorso formazioni, Ancelotti deve fare a meno di tre titolarissimi come Koulibaly, Hamsik e Insegne: giocano dal primo minuto Maksimovic, Diawara e Mertens. Inzaghi conferma il 3-5-1-1 con Luis Alberto a supporto di Immobile in attacco, mentre in mezzo al campo ci sono Parolo, Lucas Leiva e Milinkovic-Savic.

LA PARTITA

Il Napoli parte meglio dal punto di vista del gioco, con un buon possesso che vede Fabian Ruiz centrale e non largo a sinistra dove invece gioca Zielinski, ma la prima occasione della partita ce l'ha la Lazio con Milinkovic-Savic che di testa da pochi passi impegna i riflessi di Meret, chiamato a respingere. Il Napoli aumenta di intensità, inizia a mettere in campo la qualità e al 12', dopo una bellissima azione corale che porta al cross Mario Rui, Milik va in girata al volo di sinistro sfondando il palo ma senza trovare il vantaggio. È solo il primo squillo di Milik che dieci minuti più tardi sfiora di nuovo il vantaggio, con la percussione di Zielinski che serve il connazionale il quale trova di testa una gran risposta di Strakosha, aiutato dal palo, a negargli la gioia del gol. A rispondere all'ex Ajax c'è sempre Milinkovic che dal limite al 25' calcia di nuovo in porta ma c'è ancora l'intervento di Meret ad allungare in corner. Fino alla mezz'ora sono quindi Milik e Milinkovic a sfidarsi a distanza, ma al 34' a fare da guastafeste c'è Callejon che si sblocca finalmente in campionato, segnando nuovamente contro la Lazio: sbaglia l'uscita la squadra di Inzaghi, Mertens apre a destra dalle parti dello spagnolo che in corsa la chiude sul primo palo, dove Strakosha non ci arriva, e fa 1-0. La Lazio non reagisce e il Napoli pesca il jolly su punizione tre minuti dopo: Milik pennella un sinistro stupendo sotto il sette per il 2-0. 

Nella ripresa Inzaghi inserisce subito Correa al posto di Lukaku, giocando in maniera più offensiva, con il Tucu che entra subito in partita e in cinque minuti crea due occasioni nitidissime, impegnando anche Meret. Ma come nel primo tempo, sempre al 12', il Napoli sfiora il gol questa volta con Fabian Ruiz che di sinistro replica quanto fatto da Milik nel primo tempo, ovvero spacca il palo alla destra di Strakosha. La Lazio si scuote e sul ribaltamento di fronte arriva anche il primo squillo di Immobile che in mezza volée chiama al miracolo Meret. Il Napoli al 64' ha la palla per chiudere la partita, con Callejon che stampa il suo colpo di testa sulla traversa, e solo un minuto dopo la Lazio la riapre: alla seconda occasione vera della serata Immobile, su assist di Correa, la fa passare sotto le gambe di Albiol e la piazza sul palo lontano per il 2-1 che apparentemente dà nuova linfa. A venti dalla fine infatti la Lazio resta in 10 per espulsione di Acerbi e non riesce più a reagire. Nonostante i tentativi di assalto finale della Lazio, il Napoli vince e porta a casa i tre punti.

VAVEL Logo