Napoli: contro il Milan si rivedono Insigne e Koulibaly, scalpita Marek Hamsik
source photo: twitter FC Napoli

Napoli: contro il Milan si rivedono Insigne e Koulibaly, scalpita Marek Hamsik

Ancelotti ritrova due titolarissimi contro il Milan. Marek Hamsik sembra aver smaltito gli acciacchi fisici, anche lui è tornato arruolabile.

antonio-abate
Antonio Abate

Carlo Ancelotti può sorridere. Lorenzo Insigne e Kalidou Koulibaly hanno scontato la squalifica e potranno tornare a dare il loro contributo alla causa azzurra. Superata la Lazio, gli azzurri dovranno vedersela contro un Milan da non sottovalutare nonostante l'addio recente di Gonzalo Higuain. Al posto del grande ex è arrivato infatti Piatek, calciatore che ha davvero impressionato al Genoa nella prima parte di stagione. Il Napoli non può però concedersi passi falsi. La Juventus dista infatti nove punti e non sembra cedere di un millimetro. Gli azzurri dovranno vincere per cercare di limare una distanza che pare apparentemente incolmabile.

Nella giornata di ieri, allenamento mattutino per il Napoli. Gli azzurri hanno cominciato con attivazione a secco, continuando poi con una seduta tecnico-tattica. L'allenamento si è concluso con partitelle a ranghi ridotti. La prime sensazioni sono che Ancelotti confermerà il 4-4-2, cambiando però qualcosa in ogni reparto. Davanti a Meret, i centrali saranno Albiol e Koulibaly. Malcuit e Ghoulam partono favoriti ai lati, scalpitano però sia Mario Rui che Hisaj. A centrocampo, Hamsik potrebbe scalzare Zielinski e Diawara al fianco di Allan, nessun problema per Callejon. Sarà della sfida anche Fabian Ruiz. Il calciatore spagnolo è di sicuro la sorpresa di questa stagione, un atleta duttile e capace di coprire tutti i ruoli della mediana. In attacco torna appunto Insigne, Milik e Mertens si giocano l'altro posto.

Mentre Ancelotti lavora sul campo, De Laurentiis e Giuntoli seguono in prima linea la vicenda Allan. Il brasiliano è fortemente voluto dal Paris Saint-Germain, ADL ha fissato prezzo e deadline per definire la trattativa. Parliamo di cento milioni complessivi e di sole quarantotto ore per decidere. Intervenuto a Radio RMC Sport, il patron azzurro ha ribadito questo concetto: "Non ho ricevuto alcuna offerta. Ma i due club parlano spesso per valutare eventuali occasioni, siamo amici. Vedremo se ci sarà l'opportunità. Le cifre? Noi cerchiamo sempre di trattenere i nostri giocatori, se si creeranno i presupposti vedremo. Ma parlare di soldi non mi piace".

VAVEL Logo