Inter, Conte boccia Perisic ed Icardi allontana l'Arsenal. Lo United dice no a 65 milionni per Lukaku
https://twitter.com/inter

In casa Inter, dopo l'amichevole persa ieri contro il Manchester United, si parla di mercato e non solo di calcio giocato. 

ICARDI RIFIUTA L'ARSENAL E SPERA LA JUVENTUS

Icardi è sempre più solo: l'ex capitano domani riprenderà da solo gli allenamenti ad Appiano Gentile mentre il resto della squadra si trova già a Nanchino per il prosieguo della tournée. La moglie e suo agente Wanda sta lavorando per trovare una soluzione il prima possibile, il suo prezzo è sceso e su di lui ci sono sempre sia Napoli e Juventus. Intanto l'argentino avrebbe stoppato sul nascere un possibile scambio con l'Arsenal per portare a Milano Pierre-Emerick Aubameyang.

PERISIC BOCCIATO

Intanto ieri Antonio Conte ha bocciato in maniera clamorosa Perisic: "Stiamo lavorando ma le risposte di Perisic non sono positive. Non penso sia adatto a fare l’esterno tutta fascia. Al momento, l’unico ruolo che può ricoprire è quello di punta".

Il croato è il terzo big dell'Inter messo all'angolo dopo Mauro Icardi e Radja Nainggolan. Il problema però è che al momento non ci sono offerte per Perisic, che comunque vuole andare via

LUKAKU, LO UNITED DICE NO A 65 MILIONI 

Il Manchester United ha rifiutato 65 milioni offerti dall'Inter per Lukaku: il club inglese ne ha chiesti 83 per chiudere l'affare e quindi c'è ancora tanta differenza tra domanda ed offerta. Antonio Conte sta continuando a chiedere il giocatore ed ha lanciato un'altra frecciatina alla dirigenza che vedrà nei prossimi giorni domani a Nanchino per capire le reali intenzioni di  Steven Zhang, Beppe Marotta e Piero Ausilio . 

"Sapete quello che penso su di lui - ha detto proprio Conte su Romelu Lukaku- Non credo sia giusto parlare di un giocatore che in questo momento è un giocatore dello United..Come ho già detto Lukaku è un giocatore che piace perché lo considero capace di migliorare la squadra ma da una parte ci sono i miei desideri dall’altra quello che stiamo cercando di fare con il club".

VAVEL Logo