1-0, min. 72, Milenkovic.
Serie A - La Fiorentina supera 1-0 l'Udinese: Milenkovic decide la sfida

Serie A - La Fiorentina supera 1-0 l'Udinese: Milenkovic decide la sfida

Buona prova della Viola, che batte 1-0 l'Udinese. Milenkovic il mattatore. 

antonio-abate
Antonio Abate

Terza vittoria di fila per la Fiorentina di Vincenzo Montella. La viola batte 1-0 l'Udinese grazie alla rete di Milenkovic. I friulani di Tudor ci provano, ma non si confermano pericolosi. Il lavoro di Montella sta cominciando a dare i suoi frutti. Fiorentina che sale a quota undici, Udinese ferma a sette. 

Padroni di casa che scendono in campo con il 3-5-2. Davanti a Dragowski, difesa a tre composta da Milenkovic, Pezzella e Caceres. Chiavi della zona mediana del campo affidata a Milan Badelj, sostenuto da Pulgar e Castrovilli. Attacco a due affidato a Ribery e Chiesa, sulle fasce Montella sceglie Lirola e Dalbert. Stessa disposizione tattica per gli ospiti, che scelgono Okaka e Nestorovski in avanti. Musso in porta, protetto dai centrali Troost-Ekong, Samir e Opoku. Chiavi del centrocampo affidate a Mandragora, supportato dalle mezzali Jajalo e Rodrigo De Paul. Sulle fasce, infine, Tudor sceglie Stryger Larsen e Sema. 

Parte bene l'Udinese nei primi minuti di frazione. Al quarto ci prova Rodrigo De Paul, il suo tiro-cross impegna Dragowski in una parata non agevolissima. Molto pimpante, l'argentino avvia ogni manovra friulana, fungendo da cervello della squadra. All'8' ci prova ancora De Paul, il suo tiro termina lontano dallo specchio della porta. Passano sessanta secondi e ci prova Federico Chiesa: il figlio d'arte non riesce a colpire bene e sfiora solo la sfera. Con il passare dei minuti, la Fiorentina alza i giri del proprio motore, seppur faticando a trovare spazi. Al 24' ci prova Castrovilli con un destro deviato in corner, quattro minuti dopo schiaccia Pezzella, l'argentino non trova però fortuna. La Fiorentina attacca ma è l'Udinese a segnare. Poco dopo la mezz'ora Nestorovski batte infatti Dragowski ma è tutto fermo: l'arbitro Prontera annulla per tocco di mano di Opoku dopo il consulto del VAR. Al 37' ancora Castrovilli pericoloso, Nestorovski ribatte sulla linea di porta. L'ultimo squillo porta la firma di Chiesa, che al terzo di recupero arriva al limite, trovando però l'opposizione di Troost-Ekong.

Seconda frazione che comincia con i friulani propositivi. Al 50' ancora De Paul pericoloso, il suo tiro manca lo specchio della porta. La gara si mantiene su ritmi discreti: le due formazioni creano spesso buone occasioni. Al 57' tiro di Ribery da posizione defilata, Musso appare in ritardo e non esce, la sfera scivola via. Due minuti dopo, Stryger Larsen cade in area e reclama un rigore ma l'arbitro non concede il penalty. La Fiorentina alza i giri del proprio motore e alla fine riesce a sfondare. Sugli sviluppi di un corner praticamente concesso da Jajalo, Nikola Milenkovic sale in cielo al 72' e Musso, eludendo la marcatura di Opoku e Samir. L'Udinese non ci sta e due minuti dopo sfiora la rete con Lasagna, che a tu per tu con Dragowski non riesce a pareggiare. Le formazioni si allungano e le occasioni aumentano, come conferma il mancino del neo-entrato Benassi di poco fuori. La sfida regala poche emozioni nella restante parte di frazione. Vince la Fiorentina 1-0. Migliore in campo per i padroni di casa, Ribery. Per gli ospiti bene De Paul.

VAVEL Logo
CHAT