Qualificazioni Europei 2021 Femminili- Italia risponde ancora presente e batte 2-0 la Bosnia

Qualificazioni Europei 2021 Femminili- Italia risponde ancora presente e batte 2-0 la Bosnia

La decidono Girelli e Giugliano al Barbera di Palermo e continua il duello con la Danimarca per il primo posto

francesco-bruni
Francesco Bruni

Italia contro Bosnia a livello di femminile rappresentava un crocevia importante per capire quale delle due squadre se la potrebbe giocare fino alla fine con le danesi. Le nostre ragazze continuano a rispondere assolutamente presenti e battono le bosniache a Palermo con una prestazione a salire rispetto alle precedenti. Galli dal primo minuto e rientrano Guagni e Linari. Giacinti e Girelli in attacco e nuova occasione per la Rosucci. In casa Bosnia, occhi puntati sulla Hamzic del Leverkusen.

CRONACA DELLA PARTITA

Italia che parte forte sostenuta dal suo pubblico di casa con la Giugliano che al 3' si divora il gol, dopo il passaggio di Giacinti. Al 4' Girelli supera un difensore e trafigge il portiere delle avversarie e vantaggio azzurre. Al 14' nuova occasione azzurra con Giugliano che tenta il diagonale, palla respinta e Giacinti viene messa giù in area dal portiere, ma niente rigore. Al 28' raddoppio azzurre: Giugliano controlla una palla filtrante di Rosucci e un un tiro al volo insacca. Al 31' vicina alla doppietta la Girelli: colpo di testa non troppo forte e Haracic respinge. Intervallo lungo con azzurre in controllo e bosniache troppo nervose. Nella ripresa, al 47', Giacinti triangola con Girelli e Giugliano, ma la centrocampista della Roma tira largo di poco. Partita che si addormenta: le azzurre spingono, ma le bosniache chiudono e subiscono solo un passivo leggero. Al 78' Rosucci conclude di parecchio alto. Al 88' traversa delle nostre: Cernoia trova Guagni, sponda della giocatrice viola per la Tarenzi che colpisce il palo di testa. Italia vince e convince, manca solo la precisione e si poteva chiudere davvero con parecchi gol di scarto. La Bosnia bada davvero solo a difendere e non crea nessun pericolo alla porta di Giuliani, in serata di riposo. Bellissimo esordio in casa delle nostre e ora testa alla Danimarca.

VAVEL Logo
CHAT