Milan, ecco Pioli: "Il mio slogan è vincere. Dobbiamo lottare per la Champions"
twitter.com/acmilan

Milan, ecco Pioli: "Il mio slogan è vincere. Dobbiamo lottare per la Champions"

Le parole del tecnico rossonero: "Dobbiamo avere la consapevolezza che siamo il Milan, non dobbiamo avere ansia, ma trasformare tutto ciò in qualcosa di positivo".

ari-radice
Arianna Radice

Stefano Pioli è il nuovo allenatore del Milan: dopo l'esonero di Marco Giampaolo avvenuto ieri sera, questa mattina i rossoneri hanno ufficializzato il nuovo tecnico e lo hanno presentato alla stampa. Andiamo a scoprire le parole del nuovo allenatore. 

IL BENVENUTO - "Arrivo qui con entusiasmo e passione. Sono convinto che possiamo fare un grande lavoro..Ci sarà da lavorare sia sulla testa dei giocatori che sulla disposizione in campo".

LA CONTESTAZIONE DEI TIFOSI - "Ho rispetto per i tifosi e loro hanno diritto di critica, ma per me è uno stimolo ulteriore".

LA DIVERSITA' CON GIAMPAOLO - "Giampaolo è un bravo allenatore, ma è diverso da me...Marco ha lavorato bene e questo è importante".

SU COSA LAVORARE - "Io dovrò essere bravo a far arrivare il prima possibile alla squadra le mie idee".

COSA VUOLE VEDERE PIOLI - "Voglio vedere Idee, intensità e spregiudicatezza".

BUON LIVELLO - "Partiamo da un buon livello, ci sono ragazzi di valore,. Vorrei far giocare un calcio che i ragazzi abbiamo il piacere di giocare. Io devo aiutarli a farlo".

LOTTARE - "Bisogna tenere duro nei momenti difficili, lavorare con intensità, per diventare una squadra coesa il prima possibile".

PIATEK - "Piatek è molto efficace dentro l'area, poi come ogni attaccante è condizionato dal resto dell'area".

PAQUETA' - "E' una mezzala di qualità e di quantità. Mi piace spostare i giocatori durante la gara, può giocare anche tra le linee. Ha diversi gol nelle gambe, è bravo ad inserirsi".

SUSO - "Suso è un giocatore di qualità indiscutibile, bisogna fargli giocare tanti uno contro uno. Può fare molto bene".

MEDIA: 1VOTES: 1
VAVEL Logo
CHAT