Milan, ipotesi Ibra: contratto da 18 mesi, ma lo svedese è ancora dubbioso
acmilan.com

In questi giorni di pausa per gli impegni delle Nazionali più che di campo si parla di mercato. Vale anche per il Milan, in crisi di risultati ma con un occhio sempre a gennaio ed al mercato di riparazione. 

Il nome caldo di questi giorni è solamente uno: Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante svedese vuole tornare in Italia, ma l'unico club che realmente sta trattando con lui è il Bologna, ma c'è da dire che per la squadra emiliana sarebbe uno sforzo economico non indifferente. Il Milan è alle porte e molto probabilmente nelle prossime settimane scenderà in campo, ma prima dovrà pensare di cedere qualcuno  Kessié, Rodriguez e Borini.

Maldini e Boban dovranno offrire almeno un anno e mezzo di contratto per convincere lo svedese a tornare al Milan. La dirigenza rossonera si è decisa che Ibra sia l'uomo giusto per la leadership, per dare una scossa ad una squadra in crisi d'identità e soprattutto vista la crisi della coppia Piatek-Leao.

L'ex attaccante dei Galaxy prenderà una decisione sul suo futuro entro metà dicembre. 

 

VAVEL Logo